Home Scuola Liceo G. Galilei, emozione e magia nel Concerto di Natale

Liceo G. Galilei, emozione e magia nel Concerto di Natale

Giovedì 19 dicembre, l'Istituto retto dalla dirigente Bernarda De Girolamo ha ospitato il Concerto di Natale. Alunni e professori si sono cimentati in brani di autori di fama mondiale, con la partecipazione del maestro Nicola Samale

835
0

Armando Pepe – Le festività non potevano avere preludio migliore per studenti e docenti del liceo Galilei di Piedimonte Matese, dove, giovedì 19 dicembre, si è tenuto il Concerto di Natale. L’evento risponde all’intenzione di dare spazio alla creatività, intenzione coltivata in primis dalla dirigente Bernarda De Girolamo, dando ai talenti le occasioni adeguate per potersi esprimere. In una splendida coreografia, composta da luci soffuse che rendevano umanamente calda l’atmosfera, sono state eseguiti, da alunni e professori insieme, brani di Händel, Verdi, Offenbach, Ralph Vaughan Williams, Luigi Denza, Eduardo Di Capua, Leonard Cohen, e il risultato ha confermato le più rosee aspettative.

Nell’ambito del Concerto si è svolto anche un ensemble cameristico, formato da docenti e da musicisti professionisti del luogo e che ha eseguito un medley con brani tratti dal repertorio di Nino Rota e Mozart, diretto dal maestro Nicola Samale, musicologo di fama internazionale e direttore d’orchestra tra i primi nel panorama italiano, compositore di ben undici opere liriche, rappresentate in tutto il mondo.

Il maestro Samale ha ricostruito l’Ottava Sinfonia di Franz Schubert (lasciata incompiuta per la prematura morte del grande musicista), e il finale della Nona Sinfonia di Anton Bruckner, eseguita dalla Berliner Philarmoniker nel febbraio 2012. Profonde emozioni, quelle provate durante il Concerto, risulutato reso possibile solo grazie al lavoro di squadra, per cui si sono assai prodigati i docenti Giovanni Covelli, Antonio Di Cerbo, Claudia Santomassimo, ha dato un tratto distintivo all’atmosfera natalizia che si respira a Piedimonte. (Fonte Wikipedia)

Fare “buona scuola” significa avere la capacità di interpretare il presente per guardare in modo fermo e sereno al futuro. Il liceo Galilei non si fa cogliere impreparato e accetta tutte le sfide che gli si presentano, basta soltanto considerare la quantità ragguardevole dei progetti curriculari svolti giornalmente con tanta dedizione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.