Home Territorio Febbraio: arresti, denunce, soccorsi. L'impegno dei Carabinieri

Febbraio: arresti, denunce, soccorsi. L'impegno dei Carabinieri

488
0

Un mese di intensa attività sul territorio da parte del nucleo operativo della Compagnia Carabinieri Piedimonte Matese

E’ stato fermato dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Piedimonte Matese nel centro cittadino, la sua condotta di guida decisamente pericolosa per l’incolumità dei pedoni e degli altri utenti della strada, aveva attirato l’attenzione dei militari. F.T., 20enne del luogo, aveva assunto sostanze stupefacenti prima di mettersi alla guida, questo è quanto hanno scoperto i Carabinieri che hanno proceduto nei suoi confronti con una denuncia alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, il sequestro del veicolo e il ritiro della patente di guida. Questa in ordine di tempo l’ultima operazione della Compagnia di Piedimonte Matese, durante il mese di febbraio, che era iniziato con l’arresto di un 36enne per tentata estorsione. Poi nei dieci giorni successivi lo straordinario impegno profuso per soccorrere e prestare aiuto ai cittadini dei vari comuni dell’alto casertano, per l’emergenza relativa alle eccezionali precipitazioni nevose che hanno causato gravi disagi e in qualche caso l’isolamento di interi nuclei familiari e aziende agricole. Il 12 febbraio, nel corso di una vasta operazione sono state sedici le persone denunciate per vari reati, con il sequestro di un’arma e tre quintali di rifiuti speciali trasportati e smaltiti illecitamente. Il 16 febbraio, blitz contro l’abusivismo edilizio nel Parco Regionale del Matese, con il sequestro di un fabbricato destinato ad uso abitativo del valore di circa centomila euro, in corso di realizzazione in assenza delle concessioni edilizie, e la conseguente denuncia del proprietario. Il 18 febbraio, un nuovo blitz ha portato all’arresto di un 50enne per minaccia e porto illegale di armi, la denuncia a piede libero di altre sette persone per vari reati e il sequestro di un fucile calibro 12 e di quattro quintali di prodotti alimentari. Il giorno successivo è stata invece condotta una vasta operazione per la tutela della sicurezza stradale e per prevenire il cosiddetto fenomeno delle “stragi del sabato sera”, numerose le violazioni al Codice della Strada riscontrate e i sequestri eseguiti. Il 21 febbraio è scattato invece l’arresto nei confronti di un pregiudicato 42enne per detenzione illegale di armi e munizioni, con il sequestro di due bombe a mano, ventiquattro cartucce per mitragliatrice calibro 7,62 e quattro baionette per fucili da guerra. Il giorno seguente l’arresto di un 30enne per spaccio di sostanze stupefacenti e la denuncia nei confronti di altre due persone per porto illegale di armi e lesioni personali. Sotto sequestro un coltello a serramanico di genere vietato. Lo stesso giorno, nel corso di un blitz contro l’inquinamento ambientale è finita sotto sequestro presso il locale Ospedale Civile, un’area adibita a discarica, dove venivano smaltiti illecitamente rifiuti speciali di ogni genere. Ancora il 24 febbraio il sequestro di alcuni mezzi adibiti alla raccolta dei rifiuti solidi urbani perché privi di copertura assicurativa e l’arresto di un pregiudicato 63enne per ricettazione e altri reati. Il giorno seguente un altro arresto questa volta nei confronti di un 40enne resosi responsabile di stalking ai danni di una 45enne, mentre il 26 febbraio altre dieci persone sono finite nei guai per reati che vanno dalla truffa al danneggiamento, dai maltrattamenti in famiglia alle minacce, dall’occupazione abusiva di edifici alla guida in stato di ebbrezza. (Comunicato stampa)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.