Home Territorio Blitz dei Carabinieri, 7 persone nei guai per droga e furto

Blitz dei Carabinieri, 7 persone nei guai per droga e furto

589
0

Varie dosi di droga sottoposte a sequestro nella vasta operazione conclusa dai Carabinieri di Piedimonte Matese

Nell’ambito di una vasta operazione portata a termine nelle ultime ore dai Carabinieri della Compagnia di Piedimonte Matese, per contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti e dei furti in abitazione, sette persone sono finite nei guai e dosi di stupefacenti sono finite sotto sequestro. Ad agire i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile di Piedimonte Matese e delle Stazioni di Alvignano, Alife e Capriati.
A Piedimonte Matese, i militari si sono recati presso l’abitazione di G.S., 31enne del luogo, per notificargli una misura di prevenzione emessa nei suoi confronti per i reati di furto e in materia di stupefacenti. Il giovane, alla presenza dei militari, ha mostrato subito un certo nervosismo. Il sospetto che volesse nascondere qualcosa, ha indotto i Carabinieri ad eseguire una perquisizione domiciliare, durante la quale sono stati rinvenuti nascosti all’interno di un armadio, tre involucri contenenti dosi di hashish. La droga rinvenuta è stata sottoposta a sequestro, mentre il 31enne è stato denunciato per detenzione illegale di stupefacenti. Ulteriori indagini sono in corso per accertare se la droga era per uso personale o destinata all’attività di spaccio.
Ad Alvignano A.M., 30enne del posto, è stato invece denunciato in quanto sorpreso alla guida della sua moto Yamaha, dopo aver assunto sostanze stupefacenti del tipo cocaina. Nei suoi confronti è scattato anche il sequestro del veicolo e il ritiro della patente di guida. A Capriati, quattro pregiudicati, R.A., 45enne, L.I., 25enne, V.L., 27enne e N.I. 28enne, tutti di Napoli, con a carico precedenti per furti in abitazione e altri reati contro la persona ed il patrimonio, sono stati intercettati mentre si aggiravano con fare sospetto a bordo di una autovettura, nella periferia del paese. Non escludendo che i quattro fossero in zona proprio con l’intenzione di portare a segno qualche “colpo”, sono stati fermati ed accompagnati in caserma. Nei loro confronti è stata emessa una misura di prevenzione che prevede il foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno per la durata di tre anni.
Stessa sorte è toccata ad Alife a G.P., 44enne di Caserta, anch’egli con vari precedenti per furto e porto illegale di armi, che è stato sorpreso mentre si aggirava presso alcune abitazioni isolate nella periferia cittadina. Nel corso delle operazioni sono stati anche eseguiti numerosi posti di blocco, controllati 110 veicoli e identificate 130 persone, perquisizioni sono state eseguite per la ricerca di armi, droga e refurtiva.  (Comunicato Stampa)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.