Home Eventi Si va al voto. Vademecum per comuni ed elettori

Si va al voto. Vademecum per comuni ed elettori

481
0

Buono a sapersi…

Ventidue i comuni della provincia di Caserta che andranno al voto per designare i nuovi sindaci. La Prefettura ha ormai reso note le “regole” fondamentali perché l’azione di voto e la fase preliminare si svolga nel rispetto delle norme legislative.
Nei comuni sono stati affissi i manifesti di Convocazione dei comizi elettorali (art. 18, primo comma, del d.P.R. n. 570/60). Ai sindaci è data la possibilità di potenziare gli uffici preposti al servizio di autenticazione delle firme per la presentazione delle candidature, purché l’azione avvenga in assoluta “par condicio” tra tutte le forze politiche.

foto: liberoquotidiano

Inoltre gli uffici dei comuni interessati alle consultazioni elettorali dovranno rimanere aperti ininterrottamente nei giorni di lunedì 2 aprile e martedì 3 aprile 2012 negli orari previsti per la presentazione delle candidature, (dalle ore 8 alle ore 20 di lunedì 2 aprile e dalle ore 8 alle ore 12 di martedì 3 aprile 2012) nonché nei giorni immediatamente precedenti, cioè venerdì 30, sabato 31 marzo e domenica 1° aprile 2012, anche nelle ore pomeridiane.
Gli uffici comunali dovranno inoltre garantire l’apertura al pubblico per il rilascio delle tessere elettorali nei cinque giorni antecedenti la data di inizio della votazione, da martedì 1 maggio a sabato 5 maggio dalle ore 9 alle ore 19. Ai comuni è fatta richiesta di potenziare quest’ultimo servizio al fine di fronteggiare adeguatamente le richieste dei cittadini. Misure di forte attenzione anche nei confronti dei residenti all’estero: entro mercoledì 11 aprile i comuni dovranno spedire con il mezzo più veloce, le cartoline con la data di avviso della votazione. I comuni potranno ritirare il numero di cartoline necessarie direttamente presso la Prefettura di Caserta.
Tra mercoledì 11 e lunedì 16 aprile all’albo pretorio dei comuni saranno affissi i nomi degli scrutatori, i quali in caso di rinuncia all’incarico avranno 48 ore di tempo dopo la notifica da parte del sindaco. Gli eventuali sostituti riceveranno la notifica entro il 3 maggio. Gli elettori affetti da infermità potranno votare presso il proprio domicilio solo dopo aver presentato (tra martedì 27 marzo e lunedì 16 aprile) una dichiarazione ed aver attestato la documentazione sanitaria necessaria secondo l’ art. 1 del d.l n. 1/2006, convertito dalla legge n. 22/2006, come modificato dalla legge n. 46/2009 e purchè l’organizzazione del comune permetta una simile azione di voto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.