Home Attualità Il presidente della Nocerina Calcio coinvolto negli appalti truccati

Il presidente della Nocerina Calcio coinvolto negli appalti truccati

482
0

Giovanni Citarella è tra gli arrestati nell’ambito dell’indagine su un cartello di 300 imprenditori campani che manipolavano le gare d’appalto

C’è anche lui tra i 15 arrestati nei territori di Caserta, Avellino, Napoli e Salerno per associazione a delinquere finalizzata alla turbata libertà degli incanti, corruzione, falso in atto pubblico.
Giovanni Citarella, imprenditore edile e presidente della Nocerina Calcio, è indagato assieme ad altri 51 colleghi, ed è accusato di aver controllato con altri 14 l’aggiudicazione di appalti pubblici della Provincia di Salerno, spartiti poi sistematicamente fra altri 300 imprenditori organizzati in un cartello.
Sono coinvolti anche alcuni funzionari dell’Ente provinciale, due di loro tra gli arrestati.
Sarebbero oltre 100 le gare manipolate tra il 2001  e il 2008, ma secondo una prima stima degli inquirenti potrebbero esserci stati appalti illeciti anche successivamente a questo periodo, con un calcolo dell’importo dei lavori aggiudicati che sfiora i 50 milioni di euro. Intanto sono stati messi in atto perquisizioni e sequestri preventivi presso le società coinvolte. A sei degli arrestati sono stati concessi gli arresti domiciliari.
I 15 provvedimenti di custodia cautelare sono il risultato di un’indagine condotta dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Salerno, in cui ci si è serviti anche di intercettazioni telefoniche, battezzata “Due torri”, avviata nel 2007 e basata proprio sull’ipotesi secondo un gruppo di imprenditori e funzionari pubblici stesse facendo cartello a tutto danno della Provincia di Salerno.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.