Home Territorio Carabinieri in azione su tutto il territorio

Carabinieri in azione su tutto il territorio

419
0

Valle Agricola. Minaccia di suicidarsi a seguito di una delusione amorosa

Nella tarda serata di ieri, a Valle Agricola, un 29enne del luogo, ha raggiunto il tetto della sua abitazione e sporgendosi dal cornicione ha minacciato di suicidarsi lanciandosi nel vuoto. La segnalazione del tentato suicidio è pervenuta dai suoi stessi familiari alla Centrale Operativa dei Carabinieri della Compagnia di Piedimonte Matese, che ha prontamente allertato la Stazione di Ailano, competente per territorio. Sul posto è intervenuto il Comandante della Stazione, che dopo un lungo colloquio, con uno stratagemma si è avvicinato al giovane che si trovava in bilico sul cornicione, riuscendo  ad afferralo per le braccia e a trarlo in salvo. Successivamente è intervenuto personale medico del “118”, per prestare soccorso al 29enne che era in evidente stato di agitazione. Alla base delle intenzioni suicide, secondo quanto accertato dai militari, vi sarebbe stata una delusione amorosa.

Raviscanina.Interruzione della fornitura idrica per una quindicina di famiglie

I Carabinieri della Stazione di Ailano, a seguito della segnalazione di una quindicina di famiglie del comune di Raviscanina, alle quali da alcuni giorni è stata interrotta la fornitura dell’acqua da parte del Consorzio Idrico, senza giustificarne i motivi e causando gravissimi disagi ai cittadini interessati, hanno inviato una informativa alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere per le ipotesi di reato di interruzione di servizio pubblico o di pubblica necessità. Sono in corso tuttora ulteriori indagini al fine di accertare eventuali responsabilità da parte del predetto Ente.

 

Prata Sannita. Blitz  contro gli abusi edilizi nel Parco Naturale del Matese, nove persone denunciate

Continuano senza soste le operazioni dei Carabinieri della Compagnia di Piedimonte Matese, finalizzate a contrastare il fenomeno degli abusi edilizi e salvaguardare la tutela dell’ambiente ed il patrimonio paesaggistico. Nel corso dei controlli, sono state passate ancora una volta al setaccio varie località del comprensorio matesino particolarmente sensibili sotto il profilo ambientale, in quanto ricadenti nel Parco Regionale del Matese. A Prata Sannita, i militari della locale Stazione, hanno scoperto un fabbricato destinato a private abitazioni, del valore di circa mezzo milione di euro, in corso di realizzazione, in assenza delle prescritte concessioni edilizie. Nove persone, di cui cinque committenti, proprietari della struttura, il progettista, il direttore dei lavori, il costruttore ed il collaudatore, sono state denunciate a piede libero alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere. E’ stata inoltre emessa una ordinanza di sospensione dei lavori e di ripristino dello stato dei luoghi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.