Home Territorio La Cisl chiede l'intervento del direttore Asl Menduni all'ospedale di Piedimonte

La Cisl chiede l'intervento del direttore Asl Menduni all'ospedale di Piedimonte

461
0

Con una nota, Raffaele Ciaramella (Cisl Fps Caserta) si rivolge al Direttore Generale Asl Caserta Paolo Menduni, chiedendogli di intervenire per colmare le carenze di Oss (operatori socio-sanitari) dell’ospedale Agp di Piedimonte Matese. Queste le righe di Ciaramella:
Come più volte ribadito, il presidio ospedaliero di Piedimonte soffre oramai da tempo di una grave carenza di personale di supporto alle attività infermieristiche. In reparti ad alta assistenza come l’Utic gli infermieri devono spesso garantire da soli tutte le attività, anche quelle non proprie, per non arrecare disagi agli ammalati ricoverati durante il turno notturno. Sono presenti solo due operatori che devono far fronte a tutte le richiestre dell’intero presidio.
Inoltre, considerato che siamo in un periodo di ferie estive, le unità disponibili sono ancora di meno. Si chiede al Direttore generale Asl Paolo Menduni di intervenire come fatto pochi giorni fa per i presidi di Aversa e Sessa Aurunca, aumentando il numero di unità di OSS da destinare al presidio ospedaliero di Piedimonte Matese”
.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.