Home Chiesa e Diocesi Alife-Caiazzo. Battesimo, Prima comunione, Cresima: in Diocesi cambiano le regole

Alife-Caiazzo. Battesimo, Prima comunione, Cresima: in Diocesi cambiano le regole

1654
0

Nel documento del vescovo Valentino Di Cerbo: Cresima solo a 16 anni, corsi di formazione per i genitori, Azione Cattolica dei Ragazzi per il post comunione

valentino di cerbo alife-caiazzoLa Redazione | Questa mattina mons. Valentino Di Cerbo ha consegnato ai sacerdoti della Diocesi di Alife-Caiazzo, in occasione dell’aggiornamento mensile, il documento Norme per l’iniziazione cristiana: un piccolo vademecum utile a stabilire le tappe e i tempi della formazione cristiana di genitori, ragazzi e adolescenti.
Si tratta di un breve testo che pone all’attenzione di sacerdoti, catechisti ed educatori la strada da percorrere tenendo conto delle “mutate condizioni socio-culturali del Territorio” e della necessità di rinnovare la proposta di fede rivolta alle giovani generazioni: la riflessione del Vescovo viene dopo due anni di attenta riflessione condivisa con i sacerdoti collaboratori e i laici responsabili della formazione in Diocesi e come già emergeva dalla riflessioni del Convegno diocesano del 5-6 ottobre 2012, in cui era confluito il pensiero (anche in merito all’iniziazione cristiana) di catechisti, parroci, animatori della pastorale.
Nel documento a firma del Vescovo Valentino Di Cerbo si legge: “Si stabilisce che nella Diocesi di Alife-Caiazzo, a partire dall’anno pastorale 2014-2015, il percorso ordinario dell’iniziazione cristiana, che ha come obiettivo la formazione alla mentalità di fede e la crescita di una comunità di discepoli adulti e responsabili, e considera i Sacramenti come strumenti e non fini dei percorsi formativi, si svolgerà in quattro tempi”. Di seguito riportiamo breve sintesi dei 4 punti indicati da Mons. Di Cerbo.

valentino di cerbo alife-caiazzoAccoglienza e prima evangelizzazione delle famiglie.
Promuovere il contatto tra parrocchia e famiglia in occasione del battesimo dei bambini. Ogni coppia di genitori dovrà seguire un percorso di 3 incontri prima del battesimo; i padrini almeno uno.
valentino di cerbo alife-caiazzoPrima iniziazione dei fanciulli e percorsi di fede per i genitori.
Il catechesi dei ragazzi inizierà – come di consueto – intorno ai 6-7 anni di età con incontri di preghiera, animazione comunitaria e trasmissione dei contenuti della fede (l’esperienza di gruppo si pone come dinamica fondamentale). Alla formazione dei ragazzi si affiancherà necessariamente quella dei genitori, seguiti da un’Equipe opportunamente formata in ambito diocesano.
valentino di cerbo alife-caiazzoEvangelizzazione della vita quotidiana dei ragazzi.
Si tratta della formazione post-comunione che il Vescovo ha scelto di affidare ad esperienze tipo Azione Cattolica dei Ragazzi, Scout, Oratori, gruppi liturgici, etc.
valentino di cerbo alife-caiazzoCatecumenato cristiano o noviziato della fede.
E’ il percorso di avvicinamento alla vita di Gesù, durante il quale i ragazzi cercheranno di trovare le giuste corrispondenze tra la propria vita e quella del Maestro. Un percorso che si intraprende a partire da 15 anni ad ha la durata di un anno solare; tappa di questo percorso è il sacramento della Cresima. Anche in questo caso, è stata individuata e formata un Equipe di educatori che avrà cura degli adolescenti dei gruppi.

Una importante novità riguarda coloro che chiedono la Cresima dopo i 24 anni: i corsi si terranno a livello foraniale, essi saranno curati da sacerdoti incaricati direttamente dal Vescovo. Nel caso in cui vi fosse la necessità di corsi parrocchiali, il parroco concorderà con il Vescovo la possibilità di tale scelta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.