Home Festival dell'Erranza Festival dell’Erranza. Quattro giorni di approfondimento sulla “cultura” del viaggio

Festival dell’Erranza. Quattro giorni di approfondimento sulla “cultura” del viaggio

443
0

festival dell'erranza

Dall’11 al 14 settempre, a Piedimonte Matese, la seconda edizione della kermesse letteraria di fine estate. Ventiquattro ospiti internazionali nel suggestivo chiostro di San Domenico

Emilia Parisi – Dopo il successo della prima edizione, ritorna il Festival dell’Erranza, dall’11 al 14 settembre prossimi con ventiquattro ospiti internazionali che si alterneranno nel suggestivo Chiostro di San Domenico, proprio nel cuore della città di Piedimonte Matese. Giunto alla seconda edizione, l’evento riparte quest’anno all’insegna di una duplice tematica: La Dimora e l’Altrove. Dopo Passaggi di Umanità nella scorsa edizione, viaggiatori, scrittori, antropologi, poeti e artisti rifletteranno sul senso dell’errare attraverso l’indagine approfondita sulla relazione. Un legame che si profilerà di volta in volta tramite i resoconti di viaggio di ciascuno dei partecipanti, desiderosi di condividere le proprie esperienze materiali e spirituali con la platea di ascoltatori. Inoltre la manifestazione, ideata e diretta dallo scrittore Roberto Perrotti, promossa dalla Banca Capasso Antonio, e patrocinata dal Comune di Piedimonte Matese, sarà arricchita da laboratori, collegamenti skype, installazioni, degustazioni e una piccola biblioteca viaggiante.

IL PROGRAMMA – L’apertura del Festival è prevista giovedì 11 settembre alle 17.30 con la partecipazione dei primi due ospiti: alle 18.00 Selene Calloni Williams su Il viaggio e la trasformazione; mentre alle 19.00 Franco Arminio interverrà con la relazione Per un nuovo umanesimo delle montagne affiancato dall’autore matesino Alberico Bojano. Molteplici le novità da segnalare in questa seconda edizione della rassegna: l’installazione di un accampamento di bibliolibrò - festival erranza piedimonte mateseIndiani Lakota, alla vigilia della battaglia di Little Bighorn, a cura di Mauro Ferraris, fondatore di Alpitrek; l’arrivo di Bibliolibrò (foto a destra), un Ape Calessino, colma di libri e di cultura, al centro di un progetto itinerante di promozione della lettura nata nella Provincia di Roma; Slow Food, che organizzerà laboratori del gusto per assaporare in tutta tranquillità i prodotti del territorio; la libreria Controvento, uno spazio aperto pieno di libri, di storie e di incontri, che proporrà presentazioni, letture animate, laboratori creativi, corsi di cinema con lo smartphone, gruppi di lettura per adulti, adolescenti e bambini. Non resta che abbandonarci alla corrente, quella del viaggio verso l’Altrove che, come un fiume in piena, travolge l’animo umano ma sempre lo spinge a fare ritorno alla Dimora, eterna e tangibile.

FESTIVAL DELL’ERRANZA Clicca per accedere al sito dell’EVENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here