Home Chiesa e Diocesi Caiazzo e dintorni. Cartoline d’autore a firma degli alunni dell’Istituto comprensivo

Caiazzo e dintorni. Cartoline d’autore a firma degli alunni dell’Istituto comprensivo

1376
0

Il concorso della Caritas di Alife-Caiazzo fa tappa tra le scuole di Caiazzo, Ruviano, Piana di Monte Verna e Castel Campagnano

Concorso delle cartoline a CaiazzoLa Redazione – Ritorna il concorso Colora con la solidarietà il tuo Natale promosso dalla Caritas di Alife-Caiazzo e il Progetto Policoro in collaborazione con l’Ufficio Scuola. Destinatari dell’iniziativa gli alunni della scuola primaria e secondaria di I grado chiamati a realizzare disegni e poesie; i lavori migliori verranno scelti da una commissione e pubblicati su una serie di cartoline (vere e proprie cartoline postali). Il ricavato delle offerte ottenuto dalla distribuzione di queste piccole opere d’arti sarà impiegato a scopo di beneficenza.
L’anno scorso l’iniziativa è stata rivolta alle scuole di Alife, i cui alunni – grazie al diretto interessamento delle insengnanti – hanno risposto con entusiasmo e partecipazione.
In molti ricorderanno l’affollata cerimonia di premiazione avvenuta in Cattedrale, alla presenza di bambini, ragazzi, intere famiglie e insengnanti. Questa volta l’iniziativa ha bussato alla porta dell’Istituto Comprensivo  A. A. Caiatino di Caiazzo e quindi coinvolgerà i plessi scolastici di Caiazzo, Ruviano, Castel Campagnano e Piana di Monte Verna. Agli alunni della scuola primaria, il compito di realizzare disegni; a quelli della secondaria, la responsabilità di mettere in versi i temi della pace, dell’accoglienza e della fratellanza. L’Istituto comprensivo ha già ricevuto le indicazioni per la partecipazione dei suoi studenti, il termine delle iscrizioni al concorso è fissato per il 15 ottobre, mentre gli elaborati dovranno essere consegnati entro il 15 novembre.
Durante il periodo natalizio si terrà la pubblicazione delle cartoline e la cerimonia di premiazione dei vincitori.
In gara per la pace, questa si che è la competizione giusta, dove il desiderio di vincere non è per un trofeo o per un primo posto sul podio, ma per dire nel modo migliore il proprio sogno di bene per il prossimo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.