Home Chiesa e Diocesi Cari papà, care mamme, questo tempo è per voi. La proposta della...

Cari papà, care mamme, questo tempo è per voi. La proposta della Diocesi di Alife-Caiazzo

649
0

Prima che inizi l’anno cetechistico per bambini e ragazzi, tre incontri – gli stessi per tutte le parrocchie – riservati ai genitori su ruolo educativo e spirituale nella vita dei propri figli

castello_formazione-genitori2
L’incontro per genitori a Castello del Matese

La Redazione – Un mese intero dedicato alle famiglie. In questo modo la Diocesi di Alife-Caiazzo lancia il nuovo progetto catechistico che prevede, tra le iniziative, anche quella esclusivamente formativa riservata ai genitori dei ragazzi dalla I elementare alla III media: tre incontri dal titolo Cadde sulla buona terra e diede frutto, sulla parabola del seminatore tratta dal vangelo di Marco.
E’ il momento della revisione personale del ruolo di genitori, la possibilità di riflettere sul proprio stile educativo, e quindi sulla testimonianza che si offre ai figli, sia in ambito sociale o religioso.
L’organizzazione dei tre incontri è stata affidata all’Equipe per la formazione dei genitori (laici e sacerdoti)  che in Diocesi già da un anno cura la formazione dei genitori dei bambini che si preparano alla prima comunione chiedendo un contributo professionale ai responsabili del Centro diocesano per la famiglia Mons. Angelo Campagna. Questa settimana numerose parrocchie hanno lanciato l’iniziativa “di ottobre” ottenendo una risposta entusiasta e convincente: non sono solo i volti noti a far capolino – seppur con qualche dubbio – nelle sale parrocchiali o nelle chiese allestite per l’incontro, ma soprattutto “nuove storie”, nuovi genitori che rispondono all’invito (atteso ma mai rivelato) del parroco o della catechista. 100 genitori (circa) ad Alvignano e nella parrocchia di Ave Gratia Plena a Piedimonte; stesso numero per la parrocchia di San Marcello e San Michele nella frazione di Sepicciano; 25 a Ruviano; 50 a Castello del Matese e a Pratella; 15 a Raviscanina; 40 nella frazione di San Michele. Non che conti la logica dei numeri, ma questa volta la risposta “di massa” che si sta avendo soprattutto nelle piccole comunità, è già un primo frutto, segno che il seme lanciato e curato con pazienza da parroci e catechisti nell’anno appena trascorso – che anticipava la notizia della nuova formazione catechistica diocesana – lascia spuntare i primi germogli.
castello_formazione-genitoriL’attesa è servita a meditare la scelta, di queste settimane, di lanciarsi in un percorso nuovo. Oltre i numeri non sono i risultati eccellenti a contare ma i piccoli passi avanti nella consapevolezza – da parte dei genitori – di essere in cammino proprio come i loro figli, e desiderare di crescere nella fede, nel rapporto con il Gesù dei Vangeli, quello che propone uno stile di vita “diverso”, fatto di relazioni autentiche, di scelte determinate e determinanti, di preghiera, di passione per il prossimo, di silenzi, di verità, di severità. E chi pensa mai di dover dedicare un pò di tempo agli adulti? Alle mamme ai papà in corsa contro il tempo? La risposta viene ancora una volta dal vangelo di Marco: “Venite in disparte (…) e riposatevi un pò”. La Chiesa di Alife-Caiazzo ha scelto.

  • Altro su questi argomenti :
  • slider

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.