Home Chiesa e Diocesi Quaresima: il vescovo Valentino Di Cerbo in Cattedrale per il rito delle...

Quaresima: il vescovo Valentino Di Cerbo in Cattedrale per il rito delle Ceneri

591
0

Il vescovo Valentino Di Cerbo invita ad uscire, ascoltare, donare per compiere in pienezza il cammino verso Pasqua

valentino di cerbo vescovoLa Redazione – “Quale uomo o quale donna vuoi essere?”. La Quaresima è il tempo della verità, il momento di rivelare a noi stessi e agli altri dove è diretto il nostro cuore. Così il vescovo Valentino Di Cerbo, nella messa delle Ceneri tenuta in Cattedrale, indicando la strada che condurrà i credenti alla festa di Pasqua.
L’espressione “convertiti e credi al Vangelo” accompagnata dal gesto che pone sul capo dei fedeli la cenere, ricorda il segno della fragilità umana e un segno esterno di pentimento che affonda le sue radici fin nella storia del popolo israelita.
Tre verbi ha usato il Vescovo per suggerire il cammino di conversione di stile: uscire, ascoltare, donare.
“Uscire da una pratica religiosa di forme e non di sostanza” è stato il primo invito rivolto ai fedeli per poi chiedere un cambiamento di stile anche nella vita di tutti i giorni. “Uscire dall’indifferenza verso Dio e i fratelli, quindi abbandonarsi alle spalle ogni forma di ingiustizia e falsità che regolano i rapporti con la comunità in cui siamo immersi”. Forte il richiamo alla vicenda che ha coinvolto la città di Alife circa un mese fa quando è giunto in città un gruppo di esiliati politici di origine africana: ha invitato alla solidarietà, il Vescovo, ma soprattutto ad uscire da forme di giudizi prevenuti e non costruttivi, chiedendo di abbracciare e accogliere il dolore dei fratelli sofferenti.
“Ascoltare Dio che ci parla per comprendere veramente il valore della vita; e Dio ci parla ogni volta che ci viene proposto di partecipare alla messa domenicale, al centro di ascolto cui ci invita il parroco. Chiediamo a Dio di farci passare l’allergia del Vangelo!”valentino di cerbo vescovo
Infine “donare e fare dell’elemosina l’occasione per donare se stessi”. Mons. Di Cerbo ha sottolineato il valore del “tempo speso bene”, di quel tempo “donato ai figli, agli amici, ai parenti che troppe volte neghiamo, nella convinzione che il bene offerto agli altri sia fatto solo di cose. Smettiamo di essere uomini e donne in cassaforte”.
Parole e sollecitazioni forti, che obbligano ad un difficile cambio di rotta; impegni pesanti da portare, o che impegnano eccessivamente la coscienza. “Eppure non siamo soli… Il Signore, in questo momento di nuovi propositi, ci prende per mano dicendoci: questo mondo cambiamolo insieme! Così la Quaresima ci condurrà lontano, producendo in ciascuno di noi il miracolo che ci fa essere benedizione…”.

 Leggi l’editoriale del vescovo Valentino Di Cerbo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.