Home Dalla Campania Caserta. Due nuovi chioschi turistici per le frazioni di Casertavecchia e San...

Caserta. Due nuovi chioschi turistici per le frazioni di Casertavecchia e San Leucio

1358
0

L’obiettivo è quello di “contribuire a aumentare l’informazione turistica della città di Caserta”. A dichiararlo il sindaco Pio Del Gaudio

Comunicato – “Vogliamo contribuire a aumentare l’informazione turistica della città di Caserta e delle frazioni, accrescere la qualità dell’accoglienza, favorire l’accessibilità sostenibile. Concederemo alla Pro Loco Casertantica – Quartiere di Casertavecchia e alla Pro Loco Real Sito di San Leucio due dei chioschi di proprietà comunale per i quali la Soprintendenza, ripetutamente sollecitata, non ci ha fornito san leuciol’autorizzazione utile ad organizzare correttamente all’esterno della Reggia l’offerta commerciale turistica. Grazie alla passione dei volontari delle due Pro Loco, in prossimità del Borgo medievale e del Reale Belvedere sarà possibile migliorare l’accoglienza dei turisti”. Lo dichiara il sindaco Pio Del Gaudio a proposito di due delibere di giunta approvate nel corso dell’odierna riunione dell’esecutivo su proposta dell’assessore al Turismo Pasquale Napoletano.
“Il servizio delle due Pro Loco – afferma l’assessore Napoletano – sarà svolto gratuitamente, senza oneri a carico del Comune, consentendo un servizio di prima accoglienza da decenni ritenuto indispensabile. Ringrazio il collega Massimiliano Palmiero che mi ha assicurato il rapido trasferimento dei due chioschi dal Centro di Pronto Intervento a Casertavecchia e San Leucio per installarli nei pressi della Chiesa di San Rocco e in piazza della Seta. Sono certo che queste due strutture diventeranno presto un punto di riferimento per tutti i turisti e per gli stessi casertani che avranno in tal modo l’opportunità di conoscere tutte le notizie sulle visite e sulle iniziative dei due quartieri storici”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.