Home Territorio Alla campionessa di boxe Angela Carini l’omaggio della città di Piedimonte Matese

Alla campionessa di boxe Angela Carini l’omaggio della città di Piedimonte Matese

667
0

L’atleta, medaglia d’oro ai Campionati Mondiali femminili junior a Taipei, è stata omaggiata presso il Liceo “Federico Quercia” di Marcianise

Comunicato – Anche la città diCarini-Cappello-Corbo Piedimonte Matese partecipa alla gioia per il successo ottenuto pochi giorni fa dalla giovanissima Angela Carini, medaglia d’oro ai Campionati Mondiali femminili junior di pugilato a Taipei, che proprio con la palestra della Pugilistica Matesina ha mosso i primi passi della sua carriera sportiva. La vittoria mondiale dell’atleta è stata festeggiata questa mattina al liceo “Federico Quercia” di Marcianise, che lei frequenta e dove si trova la palestra delle Fiamme Oro, presso cui la 17enne è tesserata.
Assieme agli studenti e alle altre due campionesse casertane, Concetta Marchese e Irma Testa, erano presenti alla manifestazione numerose autorità provinciali, tra cui i vertici delle forze dell’ordine, il prefetto Carmela Pagano, il questore Francesco Messina, l’ex vice capo della Polizia Francesco Cirillo, il Presidente nazionale delle Fiamme Oro, i sindaci di Marcianise, Afragola (di cui Angela è originaria) e Piedimonte Matese.
Oltre ai maestri delle palestre di Marcianise, Fiamme Oro ed Excelsior Boxe, c’era anche Geppino Corbo della Pugilistica Matesina di Piedimonte, dove Angela ha ricevuto la prima preparazione che le permise di vincere già nel 2014 la medaglia d’oro ai Campionati Europei giovanili. In quella occasione il Comune di Piedimonte Matese omaggiò la giovane pugile di una targa al merito in Municipio, e questa mattina il sindaco Vincenzo Cappello ha voluto consegnarle un nuovo riconoscimento a nome della città matesina, esprimendo le proprie congratulazioni e l’augurio per una carriera sportiva ricca di successi.
L’esperienza di Angela Carini – dice il sindaco Vincenzo Cappello – vista anche l’essenziale formazione ricevuta a Piedimonte, è la conferma di quanto sia importante per una città la valorizzazione delle strutture sportive presso cui i giovani trovano il terreno ideale per muovere i primi passi nello sport. Luoghi che devono essere resi il più possibile aperti alle associazioni, liberi di essere fruiti da tutti senza ostacoli di natura economica, una strada che nella nostra città ha dato sinora buoni frutti. Nel caso della giovane Angela, un ruolo centrale è stato ricoperto dalla Pugilistica Matesina, da decenni fucina di talenti, e dal suo maestro Geppino Corbo, capace di fornire una preparazione di alto livello ai suoi allievi e di trasmettere loro i valori sociali legati al mondo dello sport”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here