Home Festival dell'Erranza Festival dell’Erranza 2015, la parola al direttore artistico Roberto Perrotti

Festival dell’Erranza 2015, la parola al direttore artistico Roberto Perrotti

568
0

“Lo straniero e le nuvole” il tema che verrà affrontato in questa terza edizione del festival

roberto perrotti festival dell'erranzaLa Redazione – Ancora  poche e avrà inizio la terza edizione del Festival dell’Erranza, patrocinata da Provincia di Caserta, Ente Provinciale del Turismo di Caserta e Comune di Piedimonte Matese. Da venerdì 4 a domenica 6 settembre incontri entusiasmanti con ospiti diversi, nel fascinoso largo San Domenico, i quali condivideranno la propria esperienza di viaggio con gli ospiti. Quest’anno il tema dell’erranza si amplierà fino a includere anche l'”altro”, come suggerisce appunto il titolo scelto per questa stagione dell’evento Lo straniero e le nuvole, di chiara ispirazione baudelariana.
“Il Festival dell’Erranza è il luogo dove s’incontreranno viaggiatori, sportivi, filosofi, religiosi, scrittori, artisti per indagare sull’arte di girare il mondo, sulla necessità di mettersi in cammino, sulla tendenza al nomadismo, sull’entusiasmo all’esplorazione, sull’impulso al viaggio, sulla fatica del migrare, sull’impegno agonistico dello sportivo”. Così il direttore artistico Roberto Perrotti, si esprime circa il senso che il senso che la rassegna incarna e intende trasmettere al pubblico, attraverso racconti e testimonianze di chi ha fatto del viaggio un vero e proprio letmotiv.
L’organizzazione del palinsesto di eventi fa capo all’intenzione di “armonizzare il contributo artistico con quello della ricerca, la riflessione filosofica con il viaggio”, riflessione che quest’anno si arricchisce, declinandosi sull’elemento dell’alterità che inevitabilmente rientra nella dimensione dell’errare.
Tra gli ospiti ricordiamo Carmen Pellegrino, Daniela Biella, Darinka Montico, ai quali spetterà inaugurare l’edizione 2015 venerdì pomeriggio. Questo, tuttavia, è solo un piccolo assaggio di un evento da assaporare parola dopo parola, racconto dopo racconto.

Qui il programma completo dell’evento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here