Home Territorio Alvignano. Pronto il nuovo polo scolastico

Alvignano. Pronto il nuovo polo scolastico

1379
0

Gli alunni delle scuole medie, lunedì saranno accolti presso la struttura di via Fiume

La Redazione – Conto alla rovescia per alunni e professori della Scuola secondaria di I grado: il nuovo anno scolastico si aprirà presso il nuovissimo edificio realizzato in moderno prefabbricato tra via Fiume e via San Ferdinando, alle spalle del vecchio edificio (anch’esso oggi restaurato), che ha ospitato le scuole medie per oltre 30 anni.
Lunedì 14 settembre, al suono della campanella, le nuove aule accoglieranno la popolazione scolastica dei ragazzi alvignanesi facenti capo all’Istituto comprensivo retto dalla dirigente Angelina Lanna; solo qualche settimana dopo sarà la volta degli uffici di segreteria attualmente ospitati – come avvenuto negli ultimi anni anche per le aule scolastiche delle Medie – presso un edificio privato cui il comune di Alvignano paga un canone di locazione, e dove rimarranno invece gli alunni del Liceo Pedagogico.
Alvignano_Scuola-mediaL’avvocato Gianni Maiorisi, presidente del Consiglio comunale, con delega ai Lavori pubblici, si dice soddisfatto dell’importante traguardo raggiunto: “Un passo avanti e un atto necessario per la sistemazione dei nostri studenti”. La realizzazione dell’opera, secondo moderni criteri di fabbricazione e utilizzo di energie rinnovabili (il tetto è coperto di pannelli solari), è stata realizzata con un fondo di circa 800mila euro garantito dal comune di Alvignano; mentre la spesa ulteriore è stata in carico alla ditta che ha gestito i lavori (Polo srl), che avrà in cura la manutenzione gratuita e la gestione dello stabile per 20 anni.
In tale lasso di tempo, il Comune recupererà la proprietà della struttura pagando un canone alla stessa ditta.
Un progetto che finalmente si concretizza ma si lascia dietro numerose polemiche, distribuite qua e là tra l’opinione pubblica: per molti anni infatti le scuole medie sono state in affitto (dal 2002) senza che giungesse alcuna soluzione favorevole per studenti e professori, costretti tra aule non sufficientemente capienti, privati inoltre di ambienti ricreativi e sportivi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.