Home Chiesa e Diocesi Alife-Caiazzo, gli spostamenti: il Vescovo Valentino Di Cerbo accompagna i tre nuovi...

Alife-Caiazzo, gli spostamenti: il Vescovo Valentino Di Cerbo accompagna i tre nuovi sacerdoti

853
0

Don Giuseppe Massa, volto nuovo nella diocesi di Alife-Caiazzo, sarà ad Alvignano: “Confido nell’aiuto di Gesù”

La Redazione – Ci siamo. Ha inizio il weekend tanto atteso dalle tre parrocchie della Diocesi di Alife-Caiazzo che salutano l’arrivo dei nuovi sacerdoti alla guida delle comunità.
Si tratta di don Emilio Meola, in arrivo alla parrocchia di San Marcello e San Michele a Piedimonte Matese; don Andrea De Vico alla parrocchia di Santa Maria Maggiore, sempre a Piedimonte Matese; don Giuseppe Massa ad Alvignano quale responsabile delle parrocchie di San Nicola e San Sebastiano, coadiuvando don Pasquale Rubino nell’attività pastorale in paese.
Sarà il vescovo Valentino Di Cervo ad accompagnare i suoi sacerdoti presentandoli alle comunità del territorio, condividendo sul posto anche i momenti di festa che seguiranno; come il padre di famiglia che non lascia da soli i suoi ragazzi di fronte alla novità, alle scoperte, alle difficoltà, ma li conduce per mano e li accompagna a compiere il primo passo di un nuovo cammino (don Emilio Meola, sabato alle 19.00; don Andrea Meola De Vico, domenica alle 11.00; don Giuseppe Massa, domenica alle 19.00 presso il Santuario dell’Addolorata).
Don Emilio e don Andrea, volti più noti tra i fedeli della Diocesi: il primo originario di Alife, il secondo di Dragoni, sono stati ordinati sacerdoti da Mons. Angelo Campagna nello stesso giorno, esattamente il 24 marzo 1988.
Don Emilio, ha svolto il ministero sacerdotale come vice parroco in Cattedrale ad Alife, poi ad Alvignano rivestendo negli ultimi anni il ruolo di Direttore dell’Ufficio catechistico diocesano.
Don Andrea, attualmente responsabile del Servizio per la Pastorale giovanile diocesana e assistente del settore giovani di Azione Cattolica, è stato parroco di Liberi (quindi di numerose frazioni di Monte Maggiore), poi di piccole parrocchie come Santa Maria del Rosario (Squille) e San Nicola (Villa Santa Croce).
Don Giuseppe Massa, volto nuovo del presbiterio diocesano, ha fatto il suo ingresso in Diocesi la scorsa primavera iniziando il suo servizio pastorale a Castello del Matese.
È nato a Napoli e le prime esperienze da prete le ha vissute nella sua Diocesi di origine (4 anni presso la parrocchia di San Vitale M. e 5 presso quella del Redentore come viceparroco).
Docente di Lingue e Letterature straniere nelle scuole superiori, oltre che specializzato in studi storico-artistici dopo aver condotto gli studi teologici, attualmente è specializzando in teologia dogmatica.
“Consapevole della responsabilità di cui la Chiesa di Alife-Caiazzo mi investe – così  don Giuseppe – confido nell’aiuto del Buon Gesù nel contribuire indegnamente alla realizzazione del suo sogno: creare una famiglia, quella dell’umanità tutta, dove si faccia esperienza di accoglienza e di perdono reciproco”.
Buon lavoro e buon cammino a tutti e tre e alle parrocchie che vi abbracceranno tra poche ore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.