Home Chiesa e Diocesi Alife-Caiazzo. Catechisti sulle orme di Gesù, domenica l’Assemblea diocesana

Alife-Caiazzo. Catechisti sulle orme di Gesù, domenica l’Assemblea diocesana

1192
0

“Perché seguiate le sue orme. Maturi nella fede si diventa”, il tema di questo incontro e la traccia che accompagnerà l’anno di formazione dei catechisti di Alife-Caiazzo

diocesi di alife-caiazzoLa Redazione – Appuntamento in Cattedrale domenica 11 ottobre alle 15.30. Qui il vescovo Valentino Di Cerbo incontrerà i catechisti della Diocesi, e tutti gli animatori che si occupano di formazione cristiana.
Un’assemblea per fare il punto della situazione e dare ufficialmente inizio agli appuntamenti di catechesi di questo nuovo anno pastorale.
Conta molto il momento comune di verifica, così come conta ripartire insieme condividendo le esperienze e la speranza.
Quest’anno, il percorso di formazione permanente riservato ai catechisti, su cui la Diocesi tornerà con una serie di appuntamenti, si ispira ai versi della prima Lettera dell’apostolo Pietro “Perché seguiate le sue orme” (1Pt 2,21). Un catechista, il primo a percorrere la strada del Maestro, a fare come lui ha fatto: educare con l’esempio, con l’amore concreto, vivendo la carità e la misericordia.
Catechisti testimoni. Questo torna a chiedere il Vescovo Valentino ai numerosi laici impegnati gratuitamente nella formazione di bambini e ragazzi, ma al contempo formazione e preparazione adeguate per raccontare Gesù, per raccontare l’esperienza cristiana, per rispondere alle sollecitazioni del tempo.
Cosa significa, oggi, seguire le orme di Gesù?
“Pietro – così nelle parole del Card. Carlo Maria Martini in un commento alla prima lettera dell’Apostolo – si preoccupa soprattutto di aiutare i cristiani a essere irreprensibili in tutti gli stati di vita, ad avere una condotta onorevole in mezzo ai pagani, così da evitare critiche o maldicenze…”.
L’aspetto più profondo, e meglio contestualizzato di questo testo è un invito alla mitezza, alla misericordia, a fare come Gesù che “oltraggiato non rispondeva con oltraggi, / e soffrendo non minacciava vendetta”.
Assumere i tratti di chi conosce il perdono, sa impegnarsi per gli altri, sa accogliere e ascoltare, sa guarire (l’animo), sa rimproverare, sa attendere i tempi degli uomini e intanto si affida a Dio.
L’identikit, in parte, è tracciato. Sarà poi l’assemblea a definire i tratti  del catechista “rinnovato” e indicare il cammino su cui poggiare i passi.
I primi appuntamenti che coinvolgeranno catechisti, parroci e comunità sono i tre incontri del mese di ottobre che “aprono” l’anno catechistico con la formazione riservata ai genitori, seguirà a novembre il regolare percorso catechetico per i bambini che si preparano alla prima comunione e per quelli che l’hanno già fatta (e seguono per esempio il cammino in Acr); e contemporaneamente l’itinerario di catecumenato crismale.
In allegato, le Norme per l’Iniziazione Cristiana pubblicate dalla Diocesi di Alife-Caiazzo: le nuove linee guida per la formazione cristiana su cui la Chiesa locale sta puntando.

Al termine dell’Assemblea, saranno consegnati gli attestati di partecipazione a coloro che hanno frequentato la Scuola diocesana per operatori pastorali. 

Leggi anche qui. IL CATECUMENATO CRISMALE. COS’E’?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.