Home Territorio Matese, stop a spazzaneve dalla Provincia: se ne parlerà in Prefettura il...

Matese, stop a spazzaneve dalla Provincia: se ne parlerà in Prefettura il 5 novembre

591
0

I Sindaci del Matese e il presidente Di Costanzo incontreranno Arturo De Felice per cercare di risolvere il problema

La RedazioneSe n’era parlato qualche giorno fa, ora il Prefetto di Caserta Arturo De Felice ha convocato il presidente della Provincia di Caserta Angelo Di Costanzo e i sindaci dell’alto casertano per discutere sull’interruzione dei servizi di pulizia stradale, quelli effettuati in inverno per la neve e il ghiaccio, che l’Ente provinciale pare non possa permettersi quest’anno sulle strade di propria competenza che attravresano i territori comunali, con il rischio di scaricare i costi sui bilanci dei comuni matesini: Piedimonte Matese, Letino, Castello del Matese, San Gregorio neve sul matese_provincia di casertaMatese, Gallo Matese, Fontegreca, Valle Agricola, Capriati al Volturno, Raviscanina, Sant’Angelo d’Alife, Cirlano.
Il 5 novembre sindaci e Di Costanzo si confronteranno quindi con il Prefetto per trovare soluzioni che possano evitare ai centri del Matese di sobbarcarsi spese difficilmente sostenibili, per servizi che rimangono essenziali, specialmente per i comuni di montagna, come ha spiegato il sindaco di Gallo Matese, Giovanni Palumbo“Siamo molto preoccupati perché si rischia di mettere in difficoltà i comuni, soprattutto quelli di montagna. Anche se si è attrezzati, sarebbe impossibile sostenere un impegno economico per la gestione di questi servizi invernali su strade che non sono di nostra competenza. Neve e ghiaccio provocano problemi e per alcuni comuni anche l’isolamento se non vi sono interventi prioritari, ma vanno svolti secondo le rispettive competenze”.
E anche Vincenzo Cappello, sindaco di Piedimonte, ha sottolineato il problema: Per i comuni del Matese i servizi di pulizia invernali sono essenziali per garantire un inverno privo di disagi e pericoli ai cittadini. I vincoli di bilancio e le ristrettezze economiche non ci consentono di estendere il servizio anche su tratti stradali che non ci competono. Sono certo che il Prefetto saprà accogliere le nostre giustificate istanze e ci aiuterà a trovare una soluzione prima dell’arrivo delle temperature rigide”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.