Home Territorio Piedimonte Matese. Natale di gioia per i pazienti della SIR. La festa...

Piedimonte Matese. Natale di gioia per i pazienti della SIR. La festa presso la struttura

1078
0

La messa celebrata da Mons. Valentino Di Cerbo e la presenza dei medici responsabili accanto ai pazienti e ai familiari ha arricchito il clima di attesa del Natale

vescovo Valentino Di Cerbo alla SIRdi Anna Rita Zulla | “Il Natale non sono solo i pacchi da scartare, i dolci da mangiare o gli addobbi nelle nostre case; il Natale vero è la gioia dell’attesa, il tempo della speranza, l’incontro a tu per tu con il Signore che in silenzio, senza far rumore, penetra nei nostri cuori e ci regala la pace”. E’ stato questo uno dei tanti messaggi sottolineati dal Vescovo della diocesi Alife-Caiazzo, Valentino Di Cerbo, durante la messa celebrata presso la SIR (Struttura intermedia residenziale per pazienti con disturbi psichici) del presidio matesino. E’ stato un momento di convivialità e di incontro in occasione del Natale imminente che ha coinvolto i pazienti della struttura, alcuni in fase di recupero altri ancora con difficoltà più evidenti, ma comunque tutti sorridenti e aperti alla vita.
vescovo Valentino Di Cerbo alla SIR“Ci troviamo qui – ha continuato il vescovo Valentino – in un ambiente dove forte si sente e c’è bisogno della presenza di Gesù che avvicina proprio i più deboli nel corpo e nello spirito e fa da consolatore e da balsamo per le ferite di chi soffre”. Presente all’incontro, oltre al personale operante in struttura, al parroco dell’ospedale don Eusebio, alle volontarie Avo, anche il sindaco di Piedimonte, Vincenzo Cappello, molto sensibile e vicino a simili appuntamenti. Dopo la celebrazione liturgica, tenutasi nell’atrio della struttura con un altarino organizzato accanto al presepe fatto dai pazienti, è intervenuto il Responsabile U.O.S.M dott. Fabrizio Ferraiuolo che non ha mancato di sottolineare quanto sia gratificante raggiungere risultati di rinascita nell’ambito di un lavoro come il suo, quindi di aiuto e recupero di persone fragile quali appunto sono i pazienti con problemi psichici. E’ intervenuto poi anche il precedente responsabile UOSM, Luigi Carizzone, non da ultimo, il medico psichiatra del dipartimento dott. Demetrio Perperidis che, da vicino e con grande amore affianca i pazienti nelle loro non facili problematiche. In occasione del momento di gioia, è stata donata ai familiari, quindi alla moglie e al figlio del direttore del dipartimento della salute mentale dott. Fausto Rossano, una targa memoriale, in suo ricordo, per non dimenticare quanto fatto e quanto donato alla struttura stessa. E’ seguito un momento di festa animato da musica popolare a tema natalizio, con cibo e dolci per rallegrare i presenti; e poi foto sorridenti con gli ospiti della struttura sanitaria che si sono offerti con grande coinvolgimento e che si spera abbiano, almeno per poco, dimenticato i loro problemi quasi costanti, alleggerendo la mente e lasciandosi coinvolgere dall’aria di allegria che li circondava.
Se la vita non è facile, specie per persone con difficoltà fisica o mentale, si può però di certo abbellirla con i sorrisi e gli abbracci di chi sa stare loro accanto dando la mano e regalando affetto e cure. Viviamo così lo spirito del Natale, apriamo il nostro cuore e facciamo spazio al Salvatore che ci accoglie e ci sorride come solo Lui sa fare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.