Home Territorio Piedimonte Matese. Battezzato il nuovo terreno di gioco al campo sportivo “Ferrante”

Piedimonte Matese. Battezzato il nuovo terreno di gioco al campo sportivo “Ferrante”

1193
0

Al campo sportivo erbetta sintetica per un gioco migliore e altre migliorie: il Comune inaugura il lavoro di restyling alla struttura

La Redazione | Non poteva che essere inaugurato con un bel match il nuovo terreno in erbetta sintetica del campo sportivo “P. Ferrante”, a Piedimonte Matese. Nella frazione di Sepicciano oggi l’Amministrazione comunale ha tagliato il nastro tricolore sul verde brillante del terreno di gioco nuovo di zecca, oggetto di lavori di restyling che ne hanno migliorato la fruibilità e ridotto i problemi legati all’usura.
La sfida amichevole tra il Tre Pini Matese e la Casertana è stata seguitissima sugli spalti dello stadio, gremiti di tifosi di entrambe le squadre che hanno partecipato all’inaugurazione di una delle strutture più centrali per la vita sportiva della città.
Ammontare del progetto, 409mila euro di cui 83mila di fondi comunali e 326mila di risorse stanziate dalla Regione Campania a valere sul Por Fesr 2007/2013 per il potenziamento delle infrastrutture sociali del territorio.
Una bella manifestazione sportiva per la città che vede rinnovarsi un luogo cardine dello sport locale, da sempre fuore all’occhiello della città e invidiata anche da fuori. E infatti il presidente della Casertana Pasquale Corvino non ha esitato a dire che “a Caserta non abbiamo un campo bello come questo”. Assieme a Corvino, ad inaugurare il nuovo tappeto erboso c’erano il presidente del CONI Caserta Michele De Simone, il presidente della FIGC Molise Piero Di Cristinzi, il presidente del Tre Pini Marcello Pepe, e a fare gli onori di casa il sindaco Vincenzo Cappello e l’Amministrazione comunale.
Il progetto che ha interessato il campo sportivo ha previsto, oltre all’erbetta, una serie di interventi sull’autonomia energetica della struttura (per quanto riguarda i servizi igienici), sulla realizzazione di servizi per i disabili e sul potenziamento delle attrezzature di cui è dotata la palestra.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here