Home Chiesa e Diocesi Al via le domande per insegnare Religione Cattolica a scuola

Al via le domande per insegnare Religione Cattolica a scuola

2581
1

Pubblicato il bando regionale. C’è tempo fino all’11 aprile. La Diocesi di Alife-Caiazzo, tramite l’Ufficio scuola diocesano, è a disposizione per ogni informazione e per la consegna delle domande

insegnamento religione cattolicaLa Redazione – Non una persona qualunque, ma un cristiano inserito nella comunità ecclesiale di appartenenza; anima della vita spirituale della sua Diocesi.
Questo deve essere l’insegnante di religione. Non un “tipo” con i necessari studi, ma un testimone di Cristo, nella vita e in particolare nel luogo in cui lavora.
Lo chiede la Conferenza episcopale Campana nella nota pubblicata questa mattina che annuncia l’accoglienza delle nuove domande di incarichi e supplenze per l’Insegnamento della Religione Cattolica nelle Scuole di ogni ordine e grado statali e paritarie.
I vescovi della Campania , visto il gran numero di coloro che chiedono di insegnare Religione, hanno concordato all’unanimità di procedere all’accertamento dell’abilità pedagogica ai fini del riconoscimento dell’Idoneità per l’IRC.
“L’idoneità  – si legge in una nota della Chiesa Cattolica Italiana – non è paragonabile a un diploma che abilita a insegnare correttamente la religione cattolica. Essa stabilisce tra il docente di religione e la comunità ecclesiale nella quale vive un rapporto permanente di comunione e di fiducia, finalizzato ad un genuino servizio nella scuola, e si arricchisce mediante le necessarie iniziative di aggiornamento, secondo una linea di costante sviluppo e verifica… Il riferimento che l’insegnamento della religione deve necessariamente avere con il vissuto religioso testimoniato dalla comunità cristiana comporta che il docente di religione sia non solo oggettivamente riconosciuto dalla comunità stessa, ma anche soggettivamente partecipe della sua esperienza di fede e di vita cristiana.” (CEI, nota pastorale, n. 22, maggio 1991).
C’è tempo fino all’11 aprile per consegnare la domanda per incarichi  e/o supplenze presso l’Ufficio Scuola della diocesi di appartenenza scaricando il modulo all’indirizzo www.ireca.it e indicando  l’ordine e grado di scuola per il quale intende sostenere la prova di accertamento dell’abilità pedagogica. Possono presentare domanda le persone in possesso del Magistero in scienze Religiose o la Laurea specialistica in Scienze Religiose.
Nel caso di Alife-Caiazzo, l’ufficio è aperto dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 13.00 (0823 912707 – interno 3). È possibile in questi orari consegnare la domanda, ma anche chiedere informazioni e chiarimenti.
Le domande di partecipazione saranno trasmesse dall’Ufficio Scuola diocesano all’Ufficio Scuola della Conferenza Episcopale Campana, con allegato nulla osta dell’Ordinario diocesano entro il 26 aprile 2016.
L’Ufficio Scuola della Conferenza Episcopale Campana, ricevute le domande e i curriculum invierà al candidato, all’indirizzo di posta elettronica indicato, la convocazione formale alla prova di accertamento dell’abilità pedagogica con le indicazioni relative al  luogo, data e orario di svolgimento. Solo i candidati convocati dall’Ufficio Scuola della CEC potranno accedere alle prove.

Scarica_Prove abilità pedagogiche

Scarica_Modello domanda idoneità

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.