Home Territorio Il Parco del Matese alla Borsa Mediterranea del Turismo

Il Parco del Matese alla Borsa Mediterranea del Turismo

1009
0

La Redazione | Il Matese non manca alla XX edizione della Borsa Mediterranea del Turismo che si tiene a Napoli negli spazi espositivi della Fiera d’Oltremare. Parliamo del più grande appuntamento del Mediterraneo, iniziato venerdì, dove si ritrovano dall’Europa intera (e non solo) migliaia di operatori turistici ed enti locali impegnati nella promozione del proprio territorio .parco del matese bmt
Questa volta, a scrivere la cronaca della colorita tre giorni, ci sono il Parco regionale del Matese e la Comunità montana del Matese: voci ufficiali della nostra terra e delle sue tradizioni. Ad animare il piccolo stand alcuni giovani del territorio, in particolare i membri dell’Associazione di promozione turistica “Rena Rossa“, che hanno portato nella città partenopea prodotti enogastronomici, manufatti artigianali, materiale informativo sul Matese i tanti borghi che lo caratterizzano.
Circa un mese fa segnalavamo la lodevole iniziativa nata “dal basso”, da un’associazione di giovani, capaci di spingere gli enti già citati ad una partecipazione di tale spessore promozionale, e ci chiedevamo di quale risposta sarebbe capace il territorio se dovesse crescere la presenza di visitatori e fruitori del territorio: fino ad ora tante idee, progetti, occasioni sostenute dalla generosa Europa che proprio gli enti locali hanno accolto con entusiasmo disattendendo però, puntualmente, gli entusiasmi dei residenti, o di quanti, in forma meno “istituzionale”, provano a far decollare il Matese.
Politiche di investimento e di collaborazione – tra enti e istituzioni – mancano.
C’è bisogno forse di maggiore e concreta fiducia in un futuro con fondamenta diverse? I cittadini ci credono, si rimboccano le maniche, e provano a colmare le lacune. E i fatti ce lo dicono: c’è da fare, e si può fare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.