Home Scuola Piedimonte Matese. L’Aido revoca un premio scolastico e chiede correttezza e trasparenza

Piedimonte Matese. L’Aido revoca un premio scolastico e chiede correttezza e trasparenza

1051
0

Al concorso Aido “Immagini, parole e musica per un dono” purtroppo un caso di plagio. Interviene il presidente dell’associazione promotrice

La Redazione Filippo Ricci, vincitore della sezione parole del Concorso “Immagini, parole e musica per un dono si è visto revocato il premio perché da una verifica accurata della commissione valutativa, il suo lavoro non è risultato originale.
Attraverso un comunicato il presidente dell’Aido di Piedimonte Matese, Guglielmo Venditti, ha voluto chiarire quanto riportato per dare testimonianza, soprattutto ai giovani partecipanti al concorso (e agli spettatori della premiazione), di trasparenza, correttezza e legalità.
Di seguito il comunicato:

“Il presidente AIDO (associazione italiana per la donazione di organi tessuti e cellule) gruppo comunale “Liberato Venditti” di Piedimonte Matese, il Presidente del Club Rotary Piedimonte Matese Alto Casertano e la professoressa  Balducci, dirigente dell’Istituto Tecnico Commerciale Statale “V. De Franchis”, in seguito a precise indicazioni e dopo opportuna verifica, hanno riscontrato che il premio per la sezione parole del concorso “immagini parole e musica per un dono”, non risulta essere un lavoro originale frutto della personale elaborazione da parte dell’autore Fillippo Ricci, del tema oggetto del concorso. Si e’ proceduto pertanto all’annullamento della vittoria assegnata all’alunno con la conseguente riconsegna del premio, dietro rivalutazione da parte della commissione, a un altro elaborato. Tutto ciò’ per ribadire un principio di trasparenza che contraddistingue l’operato quotidiano delle due associazioni e la riflessione personale dei partecipanti al concorso sul tema del dono”.

  • Altro su questi argomenti :
  • aido

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.