Home Arte e Cultura Piedimonte Matese. Esposte le storiche pergamene rinvenute nella Basilica Santa Maria Maggiore

Piedimonte Matese. Esposte le storiche pergamene rinvenute nella Basilica Santa Maria Maggiore

739
0

Da domani sera al primo giugno la mostra dei documenti appartenenti all’archivio capitolare di S. Maria Maggiore, risalenti a 1000 anni fa

La Redazione – In occasione della festa del Patrono San Marcellino, nella Basilica di Santa Maria Maggiore di Piedimonte Matese si svolgerà la mostra Custodi della Memoria: percorsi reali e virtuali nei libri e nei documenti antichi, organizzata dalla Diocesi di Alife-Caiazzo, in collaborazione con l’Associazione San Bonaventura Onlus – cultura e innovazione.
Il 31 maggio e il 1° giugno, in seno alla manifestazione IlluminArti, saranno fruibili al pubblico libri e documenti antichi che appartengono a collezioni della Biblioteca San Tommaso d’Aquino, dell’Archivio Storico e della Biblioteca di S. Maria Occorrevole, a cui si aggiunge il materiale rinvenuto nell’Archivio Storico della Basilica di S. Maria Maggiore.
Le visite guidate inizieranno alle 20.00 di domani 31 maggio per proseguire il 1° giugno, dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 20.00 alle 24.00. I visitatori saranno guidati attraverso pergamene, decreti, registri, documenti e sussidi, liturgici, lettere, planimetrie e disegni di grande pregio.
La mattinata di mercoledì sarà dedicata ai ragazzi delle scuole, i quali avranno il privilegio di accostarsi a un vero e proprio scrigno di cultura, fruibile anche mediante le più moderne tecnologie. Un “laboratorio interattivo” nel corso del quale verrà presentato l’archivio capitolare di S. Maria Maggiore, venuto alla luce di recente nel corso della Visita Pastorale che il Vescovo Valentino ha condotto in quei luoghi. Quella circostanza ha acceso l’interesse per la ricognizione di un patrimonio inestimabile, pergamene che ci riportano indietro di 1.000 anni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.