Home Territorio Le Confraternite campane in raduno a Fontanarosa

Le Confraternite campane in raduno a Fontanarosa

1895
0

fontanarosa_pellegrinaggio

Alla quinta edizione parteciperanno le principali realtà associative a carattere laicale sparse nel territorio campano. Sarà presente anche Monsignor Parmeggiani, Assistente nazionale

Alfonso Feola  È un grande momento di fede e partecipazione popolare, quello che si vivrà a Fontanarosa nel prossimo fine settimana. Nel piccolo centro dell’avellinese infatti è programmato per domenica 19 giugno il V Cammino regionale delle Confraternite della Campania; un appuntamento suggestivo, che unisce al fascino misterioso e all’impegno plurisecolare di tante associazioni laicali attive nelle varie diocesi della nostra regione una sempre più marcata e consapevole appartenenza all’unica Chiesa di Cristo, nell’ambito della quale camminare insieme e soprattutto crescere spiritualmente.
Il programma pensato dalle Confraternite di Fontanarosa per questa giornata tanto significativa, nel corso della quale si prevedono 1500 presenze, è piuttosto ricco: l’evento si aprirà ufficialmente alle ore 8.30, con l’apertura della Segreteria per l’iscrizione dei partecipanti e la Recita dell’Ora media, che sarà presieduta presso la Parrocchia di S. Maria Maggiore da don Ranieri Picone, Delegato vescovile per l’Ufficio Confraternite della Diocesi di Avellino. Alle 10.15 invece si terrà l’autorevole intervento di Mons. Mauro Parmeggiani, Delegato CEI e Assistente ecclesiastico della Confederazione delle Confraternite Italiane: il tema prescelto è Le Confraternite e le Opere di Misericordia corporale per un nuovo umanesimo cristiano; in tale occasione a coordinare i lavori sarà don Pasquale Iannuzzo, parroco di Fontanarosa. Sono inoltre previsti gli interventi di Antonio Gambino (Priore della Confraternita SS. Rosario e S. Antonio), Camillo Capobianco (Priore della Confraternita “SS. Annunziata e S. Giovanni Battista”) e Pasquale Pasquariello (Priore della Confraternita “SS. Immacolata e S. Michele Arcangelo”). Alle 16.30 il cammino assumerà la forma di un solenne pellegrinaggio di tutti i partecipanti, diretto al Santuario della Madonna della Misericordia dove, approfittando dell’Anno giubilare della Misericordia, si potrà attraversare la Porta Santa e lucrare così l’Indulgenza plenaria, secondo quanto stabilito da Papa Francesco nella Bolla Misericordiae Vultus. Alle ore 18.00, infine, Mons. Francesco Marino, Vescovo di Avellino, celebrerà la messa conclusiva.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.