Home Dalla Campania Napoli. Ci lascia Carlo D’Angiò, grande interprete della tradizione popolare partenopea

Napoli. Ci lascia Carlo D’Angiò, grande interprete della tradizione popolare partenopea

1251
0

carlo d'angiò

Si è spento all’età di 70 anni il noto musicista, fondatore della Nuova Compagnia di Canto Popolare

La Redazione – Ci ha lasciato, dopo una terribile malattia, Carlo D’Angiò, musicista napoletano, che nella metà degli anni ’70 fonda la Nuova Compagnia di Canto Popolare insieme a Eugenio Bennato, Roberto De Simone e Giovanni Mauriello.
La carriera musicale di D’Angiò si è contraddistinta per il suo gusto della ricerca delle origini dello stile popolare e per aver partecipato all’avventura di Musicanova, gruppo creato nel 1976 con Bennato, Teresa De Sio e Tony Esposito, avventura di cui fa parte Brigante se more, colonna sonora del film L’eredità della priora che tutti ricordano.
Le sperimentazioni musicali di Carlo D’Angiò hanno esercitato un influsso significativo su gruppi più giovani, tra i quali gli Almamegretta e rilevante per aver contribuito a definire l’identià della tradizione musicale partenopea. La testimonianza lasciata da D’Angiò è stata fondamentale anche per la ricostruzione del fenomeno del Brigantaggio e delle Quattro Giornate di Napoli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.