Home Dalla Campania Roccamonfina. Produzione di castagne in calo, il convegno con gli esperti del...

Roccamonfina. Produzione di castagne in calo, il convegno con gli esperti del settore

S.O.S. Castanicoltura vulcano Roccamonfina è il titolo dell'incontro che si è tenuto sabato scorso

703
0

castanicoltura_roccamonfinaDopo il 2012 e il 2014, anche il 2016 si sta rivelando poco favorevole alla produzione di castagne nell’area circostante il vulcano di Roccamonfina, con un calo del 90% circa.
Cause del preoccupante fenomeno la cinipide e altre malattie che aggrediscono il castagno e delle quali si è parlato durante il convegno dello scorso 1° ottobre, S.O.S. Castanicoltura vulcano Roccamonfina, promosso dall’Associazione di castanicoltori “Verde Collina”, in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Roccamonfina e la Comunità Montana “Monte Santa Croce”.
A esprimersi in merito all’argomento diversi esperti di livello nazionale, coordinati dal giornalista Ildebrando Caputo, tra cui l’entomologo Alberto Alma, Direttore della Scuola di Agraria e Veterinaria dell’Università di Torino; il patologo vegetale Paolo Gonthier sempre dell’Università di Torino; Antonio De Cristofaro, Vice Direttore di dipartimento dell’Università del Molise; Rita Parrillo del Centro Frutticoltura di Caserta.
Come sottolineato il prof. Alma, la cinipide rappresenta ormai un nemico biologicamente gestito nelle regioni del Nord Italia, dove per i castagneti è iniziata una nuova e positiva stagione. Per il Sud si prevede la stessa sorte, ma occorre avere pazienza, e “aspettare il completamento del ciclo”.
Franco Di Pippo, Presidente di “Verde Collina”, ha infine esortato gli amministratori a contribuire anche economicamente allo sviluppo del settore castanicolo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here