Home Eventi A Castello del Matese la tavola rotonda “In ascolto del territorio”

A Castello del Matese la tavola rotonda “In ascolto del territorio”

Argomento dell'incontro sono le politiche per favorire un Turismo ecosostenibile nel territorio altocasertano e matesino

554
0
CONDIVIDI

Si terrà giovedì prossimo, 18 maggio, nella Sala Consiliare della Casa comunale di Castello del Matese, il primo laboratorio In ascolto del territorio. Politiche per un turismo ecosostenibile. Il Laboratorio si riferisce al Progetto promosso da ANCI Campania e sviluppato da Giovani Menti Mèntori, e rappresenta una sorta di monito per enti, associazioni e comunità locali chiamate a concretizzare le finalità della Strategia Europa 2020. Questa iniziativa fa capo all’obiettivo principale perseguito dai giovani amministratori, ossia quello di porre in essere una politica basata su valori sani, che si possono sintetizzare nella condivisione e nella realizzazione di attività mirate a dare slanci nuovi al territorio.

Al confronto interverranno rappresentanti della politica locale e personalità che quotidianamente si occupano di curare e valorizzare il territorio altocasertano e matesino. L’obiettivo condiviso dai partecipanti è quello di avanzare proposte o suggerimenti per favorire una crescita ambientale e produttiva.

Alla tavola rotonda, moderata dal giornalista Michele Martuscelli, saranno presenti il sindaco di Castello, Antonio Montone; il Consigliere comunale, Luca Di Lello; Giovanni Capobianco, naturalista di Legambiente Matese e Associazione Ardea; Costantino Leuci, di Slow Food Matese; Ugo Iannitti, Presidente del Cai di Piedimonte Matese; Guglielmo Ferrazzano, del Comitato Palazzo Ducale; Rolando Di Benedetto, del Cai di Piedimonte Matese; Vincenzo D’Andrea, dell’Associazione micologica; Nicola Sorbo, Consigliere Nazionale Slow Food; Michele Granitto, dell’Associazione Cluvia e Antonio Palmieri, dell’Associazione Cuore Sannita.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

l'informativa sulla privacy


Place your text here