Home Territorio Alife. Sconcerto al Cimitero, sale a 11 il numero di cadaveri illegalmente...

Alife. Sconcerto al Cimitero, sale a 11 il numero di cadaveri illegalmente riesumati

Martedì scorso, presso uno degli uffici del cimitero "nuovissimo" di Alife, sono stati ritrovati diversi cadaveri e resti umani. Ad oggi il numero delle salme è salito a 11

5425
0
CONDIVIDI

Continuano i ritrovamenti delle salme illegalmente riesumate al cimitero di Alife, e sale a 11 il numero dei cadaveri.

Dopo i ritrovamenti di sabato, i Carabinieri, i vigili e l’ASL hanno proceduto al controllo di vari locali del cimitero.
Le ricerche, partite sabato e non ancora terminate, hanno portato alla luce sacchi della spazzatura pieni di resti di bare e umani, alcuni di questi addirittura mummificati, oltre che di immondizia.
Nella giornata di martedì è stato ritrovato – in uno degli uffici del cimitero “nuovissimo”un gran numero di cadaveri, e, ad oggi, il numero è arrivato a 11 (mentre altri 3 o 4 sono da accertare che, in caso di conferma, porterebbero a circa 15 cadaveri).

Le indagini, guidate dal Pubblico Ministero Cozzolino, stanno varando tutte le piste possibili, fino all’ipotesi che si possa trattare di persone scomparse e mai più ritrovate, anche se l’ipotesi più accreditata, generatasi a seguito delle innumerevoli segnalazioni da parte dei cittadini, sia al comune che ai Carabinieri, è che si tratti di riesumazioni chieste direttamente a persone non autorizzate, estromettendo gli esperti dell’Asl e ditte specializzate. Le riesumazioni, molto probabilmente, sono state chieste direttamente dai familiari dei defunti.

È intervenuta anche la Scientifica, la quale, oltre alle analisi di routine sui corpi, provvederà a confermare se i “resti” cimiteriali – ovvero i resti delle bare – non siano infetti, per poi procedere al loro regolare smaltimento.
Le aree dove sono state ritrovate le salme sono state poste sotto sequestro, in attesa di ulteriori indagini.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

l'informativa sulla privacy


Place your text here