Home Territorio Matese. “Rilanciare la provincia di Caserta anche grazie a voi”, il presidente...

Matese. “Rilanciare la provincia di Caserta anche grazie a voi”, il presidente Giorgio Magliocca ai produttori agricoli locali

Incontro a Raviscanina nell'ambito del progetto Il falò di San Giovanni che vede insieme i comuni di Ailano, Raviscanina e Valle Agricola e il coordinamento dell'associazione Rena rossa

1316
0
CONDIVIDI

L’occasione per parlare dell’intera Provincia e delle sue pontezialità si è presentata in occasione dell’evento degustazione L’oro Giallo Della Terra-Festa Dell’olio a Raviscanina, lunedì 4 novembre presso il ristornato l’Antico Ulivo, nell’ambito del progetto Il falò di San Giovanni.
L’associazione Rena Rossa, che coordina il programma di promozione culturale e antropologica tra i comuni di Ailano, Raviscanina e Sant’Angelo d’Alife ha riunito diversi politici del territorio matesino, il Presidente della Provincia di Caserta Giorgio Magliocca e alcuni produttori di olio locali per una serata di degustazione degli olii dell’Alto Casertano, ma anche per promuovere e sollecitare una più concreta e sincera collaborazione tra Enti civili. La promozione del territorio troppe volte sponsorizzata in campagne elettorali o manifestazioni d’occasione rischia di diventare vetrina d’eccezione e non ordinaria quotidianità se la politica non decide di cooperare, mettersi insieme, superare logiche di interesse personalistico ed educare alla cooperazione la cittadinanza fatta di produttori, allevatori, consumatori.

Serata inserita nel concetto ormai fondato e collaudato di “A Marrachiglia”: dall’insieme delle olive che premute danno il pregiato olio, all’insieme delle potenzialità e delle idee del territorio che solo ai suoi tenaci produttori deve questa nuova visibilità ed esperienza nel campo della produzione di qualità di oli dalle pregiate caratteristiche organolettiche.
A fare gli onori di casa, il sindaco di Raviscanina Anastasio Napolitano e l’intera Amministrazione comunale; con loro la famiglia Seneca, produttrice di olio.
Ospite gradito il presidente Magliocca, che all’indomani della notizia diffusa su tutto il territorio nazionale, della pessima qualità di vita di Caserta e territorio, ha lanciato la forte provocazione che contraddice i dati nazionali e mostra una porzione del suo territorio, quella del Matese e dell’Alto Casertano, fatta di qualità, buon vivere, genuinità: “ripartire da queste zone per mostrare un volto diverso della nostra Provincia…” ha dichiarato ai presenti.
Hanno preso parte al momento conviviale diversi politici, anche impegnati in passato; tra essi i sindaci: Antonio Montoro (fontegreca), Domenico Scuncio (Prata Sannita, e presidente della Comunità Montana del Matese); Luigi Di Lorenzo (Piedimonte Matese); Vincenzo Lanzone (Ailano); Fausto Perrone (Letino); un rappresentante dell’Amministrazione comunale di Gallo.
Oltre a Magliocca, il consigliere provinciale, Gianluigi Santillo; non sono mancati il presidente del Parco Regionale del Matese Umberto De Nicola e il parroco di Raviscanina Don Armando Visone.
A “sperimentare” l’olio altocasertano, i seguenti cuochi: Paolo Rossi del Ristorante Il Vecchio Ulivo – Raviscanina; Stefano De Matteo del locale Osteria il Generale (Caiazzo)
Danilo De Cristofaro del Ristorante Katakrì (Piedimonte Matese); Maurizio Tartaglia, cuoco itinerante (Sessa Aurunca). E in più i rappresentanti delle condotte Slow Food Matese, Slow Food Volturno e Slow Food Massico–Roccamonfina.

Gli eventi del progetto Il falò di San Giovanni continuano questo pomeriggio con La festa del Pallagrello ad Ailano (scarica il programma) ed altri eventi ancora.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

l'informativa sulla privacy


Place your text here