Home Territorio Alvignano. L’ultimo saluto al caro Tanuccio scomparso negli USA pochi giorni fa

Alvignano. L’ultimo saluto al caro Tanuccio scomparso negli USA pochi giorni fa

Gaetano Marra, emigrato da giovane come tanti altri compaesani, lascia in tutti il ricordo della sua gioventù trascorsa ad Alvignano diviso tra le amicizie, la famiglia e lo sport

4198
0
CONDIVIDI

Vincenzo Corniello, giornalista de “Il Mattino”

Approfitto dell’ospitalità di “Clarus”, che ringrazio,  per rendere pubblico un mio pensiero su un caro amico di Alvignano, recentemente scomparso. Mi riferisco a Gaetano Marra, che per tutti era affettuosamente Tanuccio, e sono certo che le mie brevi parole saranno condivise da quanti lo hanno conosciuto.

Tanuccio aveva 65 anni. Era emigrato negli Stati Uniti d’America nel 1970. Punto di forza della compagine calcistica locale e di squadre della zona, aveva trascorso la fanciullezza e la gioventù ad Alvignano, avendo modo di condividere quei momenti con tanti amici con i quali si era sempre tenuto in contatto, pure dopo l’emigrazione. Anche con l’ausilio del gruppo Alvignanesi all’estero, che fondai il 4 giugno 2011. Tanto che fu uno dei primi che chiese di essere iscritto al gruppo.

In questo momento di dolore desidero ricordare le cose positive di Tanuccio e concentrarmi su quelle. Non sulla tragedia che gli ha strappato la vita.
Tutto quello che resta di lui è racchiuso nei nostri ricordi. In particolare quando organizzai, con il gruppo Alvignanesi all’estero, un pranzo, e invitai gran parte dei calciatori che componevano la squadra di Alvignano, per farli ritrovare con Lui dopo tanti anni.

E così rimembrare cose che ricordano l’amicizia di tutti noi di Alvignano ci aiuterà a rimanere attaccati ai sentimenti positivi del caro Tanuccio.
Anche se ci manca il suo sorriso, che era la sua più grande forza, e suoi occhioni che rappresentavano la nostra più grande sicurezza.
Quando scompare un amico soffriamo perché ricordiamo momenti che non potremo più vivere, ma siamo rassicurati dal fatto che il suo ricordo non svanirà mai e creerà sempre un ponte tra noi e chi è scomparso.

Caro Tanuccio, Ti piangono i tantissimi amici di Alvignano e della zona. Oltre a tua moglie, Josephine, e i tuoi figlioli Antonio, Evelina e Gaetano Jr.. Assieme alla tua cara mamma, Evelina Santorio, al tuo papà, dottore Antonio, e alle tue amate sorelle Elvira, Antonietta e Anna. Come pure i tuoi tanti parenti e amici.

Tra i tanti familiari ho il piacere di ricordare lo zio di Tanuccio, Gino Santorio, particolarmente addolorato per la grave perdita. E la zia acquisita, Lillina Ruzzo Santorio, che, in un commento su facebook, ha sottolineato che «Tanuccio cercava di tenere sempre unite sia la famiglia, sia gli amici. Da quando l’ho conosciuto, aveva tre anni, mi è stato sempre vicino – ha scritto la Signora Lillina (che abitava ad Alvignano in  Piazza Notarpaoli) – Sono devastata – ha aggiunto ancora -. Aveva preso il posto di Raffaele (il marito di Lillina deceduto) nella famiglia Santorio. Sia col telefono, sia personalmente era sempre presente. Siamo tutti addolorati».

Noi tutti, qui ad Alvignano, profondamente commossi, ci uniamo al dolore dei familiari con un grande abbraccio, nel ricordo e nel rimpianto della persona speciale che è venuta a mancare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

l'informativa sulla privacy


Place your text here