Home Primo Piano VIDEO / FOTO Esonda il fiume Volturno. Neve abbondante sul Matese. Allerta...

VIDEO / FOTO Esonda il fiume Volturno. Neve abbondante sul Matese. Allerta rientrata

3330
0

Esonda il fiume Volturno e invade i terreni circostanti. Accade in più punti dell’Alto Casertano: Baia e Latina, Dragoni, Sant’Angelo d’Alife, Ruviano, Piana di Monte Verna sono stati i comuni interessati dalla piena.
La pioggia abbondante caduta nelle ultime 24 ore non ha concesso al corso del fiume di defluire verso la foce con regolarità: gli esperti avevano annunciato che le precipitazioni delle due notti precedenti sarebbero state tra le più intense di questo inverno, seppur non violente.
Il video e le foto che vi mostriamo sono state realizzati questo pomeriggio al termine della perturbazione da Ponte Margherita e dimostrano l’enorme portata d’acqua del Volturno.
Il bollettino meteo della Protezione Civile della Campania rassicura circa le prossime ore “Criticità Ordinaria per rischio idrogeologico localizzato su tutte le zone di allerta fino alle ore 20.00 di oggi giovedì 28.12.2017. Dalle ore 20.00 in poi il livello di criticità previsto su tutte le zone di allerta è nullo”. (Leggi per approfondire).

Situazione contenuta anche sul Matese dove dalla notte scorsa sono caduti diversi centimetri di neve. Nessuna allarme particolare se non il timore per qualche automobilista necessitato a mettersi in viaggio. Sulle strade già dalle prime luci dell’alba sono passati i mezzi spazzaneve e sono stati versati strati di sale.
Le nevicate e il gelo potrebbero ripetersi o intensificarsi nella notte a causa dell’abbassamento delle temperature così come indicato sempre dalla Protezione Civile regionale che invita gli Enti preposti a controllare la percorribilità delle strade: “in previsione di possibili precipitazioni nevose oltre i 700-900m, e di gelate dalla sera a quote superiori ai 500-600m e localmente anche a quote inferiori, s’invita alla verifica delle condizioni di percorribilità della viabilità di propria competenza predisponendo, all’occorrenza, gli interventi necessari a contrastare le formazioni di ghiaccio sulla carreggiata”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here