Home Territorio Alife, crolla un’altra parte del tetto dell’ex cinema Volturno

Alife, crolla un’altra parte del tetto dell’ex cinema Volturno

Paura in paese questa mattina per il forte boato: Vigili del Fuoco prontamente sul posto e area sottoposta a controlli

1705
1
CONDIVIDI

Questa mattina si è verificato l’ennesimo crollo di una parte della struttura dell’ex cinema Volturno di Alife. O di ciò che ne rimane.

Continua a cadere a pezzi ciò che in passato ha rappresentato uno dei centri nevralgici di un paese fiorente, e la causa principale che ha portato a tutto questo è il degradante stato di abbandono in cui versa l’edificio.

Il crollo si è verificato intorno alle ore 8:30 di questa mattina, quando un forte boato ha spaventato i cittadini residenti negli edifici circostanti. Immediatamente è stato allertato il corpo dei Vigili del fuoco, arrivati subito sul posto per accertarsi che la struttura fosse ancora pressoché stabile.

L’edificio è altamente pericolante, e non dispone neppure di una recinzione o delimitazione necessaria ad evitare possibili e spiacevoli incidenti. Dai tetti delle case adiacenti l’ex cinema, si può notare come il tempo abbia logorato la struttura, che sembra quasi essersi fermata all’ultimo di giorno di proiezioni.

Ma come si è arrivati a questo? Purtroppo ciò che sappiamo è che il Comune di Alife non è proprietario dell’intero immobile, in quanto solo il 50% della proprietà appartiene alla città di Alife. Detto ciò, la ristrutturazione dell’edificio non dipende solo dalla volontà del comune, ma anche dagli altri proprietari. Numerose sono state le convocazioni di avvocati, cause giuridiche e conferme notarili, ma ciò che resta è una fotografia imbruttita del passato e cumuli di macerie.

1 COMMENTO

  1. il Comune in quanto tale deve garantire la sicurezza e l’incolumità dei cittadini sia fisica che igienico sanitaria.
    Pertanto il COMUNE PROVVEDA ALLA MESSA IN SICUREZZA DEL RUDERE SECONDO LE NORMATIVE DI LEGGE E PRESENTI IL CONTO ALL’ALTRO PROPRIETARIO PREVIA DIFFIDA .

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Comments Terms of Use


Place your text here