29. Capo d’acqua
Alle porte di Campitello Matese

di Salvatore Signore

A poche curve da Campitello Matese, tra i tanti avvallamenti che separano la Gallinola dal Miletto, si trovano numerosi rifugi in uso ai pastori, solitamente in pietra e lamiera con recinzioni più o meno ampie e gli immancabili abbeveratoi. Un classico no?

Partendo dal versante campano, quindi, prima di avventurarsi lungo i sentieri alti è vivamente consigliata una sosta al punto chiamato “Capo d’acqua”, attraversare il piccolo ponticello in pietra sperando di trovare il ruscelletto sottostante in piena e seguire le piccole gole osservando le cime da un punto di vista insolito.

Visitare luoghi rinomati è sicuramente piacevole, scoprirne di nuovi appartiene agli spiriti curiosi e desiderosi di mettere le scarpe fuori traccia non per seguire una strada già battuta ma per inventarne una nuova.

Buon sentiero.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here