Home Chiesa e Diocesi Tribunale ecclesiastico interdiocesano. Domani l’evento

Tribunale ecclesiastico interdiocesano. Domani l’evento

L'appuntamento è per domani, 15 febbraio, presso la chiesa parrocchiale Santa Caterina V. e M. e il nuovo Auditorium comunale, a partire dalle 9.30

1334
0
inaugurazione tribunale interdiocesano teano
Il giuramento dei Giudici e Cancellieri

Mancano poche ore all’inaugurazione del 2° Anno Giudiziario del Tei Teano, tribunale ecclesiastico interdiocesano delle diocesi di Alife-Caiazzo, Sessa Aurunca e Teano-Calvi che ha sede a Teano. L’evento, riportato anche dal quotidiano Il Mattino, si terrà domani, 15 febbraio, presso la chiesa di Santa Caterina V. e M. di San Potito Sannitico e presso il nuovo Auditorium comunale, a cominciare dalle 9.30.
Fervente è l’attesa per l’intervento di mons. Pio Vito Pinto, decano Rota Romana, il quale approfondirà il tema Il processo matrimoniale di Francesco tra cura e salus animarum. Le nuove disposizioni di Papa Francesco in materia giuridica saranno oggetto di riflessione per quanti parteciperanno alla cerimonia.
A due anni dalla sua istituzione, sono ben 39 le cause prese in carico dal Tribunale, a fronte di 246.100 abitanti circa, numero complessivo ottenuto sommando quelli delle singole Diocesi cui si riferisce il Tei.
Quello di domani sarà un momento di riflessione su quanto già è stato fatto e di auspicio per un futuro ancora più produttivo, sempre nell’ottica del documento di Papa Francesco Mitis Iudex Dominus Jesu, che ha cambiato la dinamica dei  processi ecclesiastici in un’ottica di pastoralità, semplificazione e gratuità, introducendo il Processo breve per le dichiarazioni di nullità del matrimonio, documento che ha ispirato la creazione del Tei.

Mons. Pio Vito Pinto – Profilo biografico
Mons. Pio Vito Pinto, nato a Noci (BA) nel 1941, viene chiamato a Rome come prelato uditore della Rota romana. Allo stesso tempo diviene membro della commissione speciale della Congregazione per la dottrina della fede per le cause di annullamento di matrimonio in favorem fidei, cioè tra una persona cattolica e una di professione diversa.
Il 22 settembre 2012 è nominato decano della Rota romana da Benedetto XVI e al contempo presidente della Corte d’appello di Stato della Città del Vaticano.
Il 27 agosto 2014, Papa Francesco lo pone alla guida della commissione speciale di studi per la riforma del processo canonico matrimoniale al fine di semplificare la procedura di annullamento del matrimonio salvaguardando l’indissolubità del sacramento. Tra il 2014 e il 2015 prende parte al sinodo sulla famiglia. Il 29 novembre 2016 definisce “scandalo” i cinqe “dubia” resi pubblici da 4 cardinali su “seri errori” presenti – a loro titolo – nell’esortazione apostolica Amoris laetizia di Papa Francesco.

Per approfondire sul TEI
1. Taglio del nastro a Teano; 2. Nasce il Tribunale Ecclesiastico Interdiocesano 

Il programma del 15 febbraio
Chiesa Santa Caterina V. e M.
9.30 Accoglienza
10.00 Ora Media
Auditorium Comunale
10.30 Saluto del Dott. Francesco Imperadore Sindaco di San Potito Sannitico
Introduzione di Mons. Francesco Leone Vicario giudiziale Tei
Saluto di S. E. Mons. Valentino Di Cerbo Vescovo di Alife-Caiazzo, Moderatore Tei
Saluto di S. E. Mons. Orazio Francesco Piazza Vescovo di Sessa Aurunca
Saluto di S. E. Mons. Giacomo Cirulli Vescovo di Teano-Calvi
11.00 Prolusione di Mons. Pio Vito Pinto Decano Rota Romana su “Il processo matrimoniale di Francesco tra cura e salus animarum”.
Dibattito.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here