Home Eventi Gioia Sannitica, ottimi risultati per il convegno sull’Orchidea Selvatica

Gioia Sannitica, ottimi risultati per il convegno sull’Orchidea Selvatica

L'incontro si è tenuto Venerdì 11 Maggio presso la sala consiliare del Comune di Gioia Sannitica. Spunti interessanti e tanta partecipazione, a tutela dell'Orchidea Spontanea

1081
0

Angela Antonucci – Nella suggestiva sala consiliare del Comune di Gioia Sannitica, venerdì 11 Maggio è stato presentato l’ incontro divulgativo dal tema: “Le Orchidee selvatiche, i gioielli della nostra flora”. Il Dott. Antonio Croce, referente scientifico del progetto Citizen Science “Atlante delle Orchidee Spontanee della Campania” ha magistralmente illustrato il suo oggetto di studio ad una platea interessata e partecipe.

Molti appassionati, rappresentanti delle associazioni Matese Nostrum e Associazione Micologica del Matese, cittadini curiosi e sensibili alle bellezze della natura, hanno apprezzato l’indiscussa bravura e competenza del relatore, impegnato da anni in attività di ricerca per conto delle maggiori università campane in tutto il territorio regionale. Le Orchidee Spontanee sono un gruppo sistematico interessantissimo, ampiamente studiato e tutelato dalla normativa, che ne vieta la raccolta e detenzione: la divulgazione scientifica ha il compito in tale occasione di valorizzare, far conoscere e apprezzare la presenza nella nostra flora di piccoli gioielli da conoscere, custodire e proteggere. Un buon risultato, dunque, per la prima edizione di Venerdì Culturali, serate di intrattenimento proposte dall’assessorato alla cultura di Gioia Sannitica.

Il Sindaco, Dott. Michelangelo Raccio, ha richiamato l’attenzione dell’uditorio sulla ricchezza di informazioni che possono essere vissute dal pubblico in occasione di tali eventi divulgativi di elevata qualità. L’idea nasce dall’amicizia, dalla stima reciproca e dalla disponibilità dei protagonisti, che hanno unito il desiderio di congiungere le proprie passioni e l’intenzione di promuovere la cultura locale in tutte le sue forme: dopo la botanica, sarà la volta di astronomia, a seguire archeologia e storia, cucina, teatro e letteratura…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here