Home Eventi Sant’Angelo d’Alife. Comincia “Michaelica”, la festa di San Michele Arcangelo

Sant’Angelo d’Alife. Comincia “Michaelica”, la festa di San Michele Arcangelo

Da oggi a domenica prossima (30 settembre) eventi, degustazioni e cammini in onore al Santo

1978
0

Sant’Angelo d’Alife si accinge a rendere omaggio a San Michele Arcangelo, con Michaelica, evento realizzato con il contributo della Regione Campania grazie al Programma Operativo Complementare (POC) Campania 2014-2020, eventi per la promozione turistica e la valorizzazione dei territori, e all’impegno del Comune di Sant’Angelo d’Alife con la collaborazione di Coldiretti Caserta, Comunità Montana del Matese, Provincia di Caserta, Parco Regionale del Matese, Pro loco Santangiolese, Forum Giovani, Pro Loco Archangelus. È stata la conferenza stampa di ieri pomeriggio, presso l’Enoteca Provinciale di Caserta (via C. Battisti), a cui hanno partecipato il sindaco di Sant’Angelo d’Alife Michele Caporaso, del presidente di Coldiretti Caserta Manuel Lombardi, del presidente del Parco Regionale Matese Vincenzo Girfatti, della presidente della Proloco Santangiolese Daniela Lusoli, del presidente della Pro Loco Archangelus Giovanni Curtopasso, di Giuseppe d’Alterio, agronomo Funzionario UOD 12 Regione Campania, modera il giornalista Carlo Scatozza. Al termine della conferenza i presenti hanno potuto assaggiare il celebre e saporito Biscotto di San Michele.

Profondo è il legame esistente tra la comunità santangiolese e il Santo, legame che alimenta una fede senza tempo e molto radicata al punto da condizionare la storia e la tradizione del paesino matesino. Da oggi a domenica (30 settembre) eventi, degustazioni e percorsi micaelici, a cui i visitatori potranno prendere parte, facendo rivivere il culto di San Michele Arcangelo, che culmineranno nella processione verso la Grotta di San Michele di domani. Chicca della gastronomia santangiolese è il biscotto di San Michele: una pasta lievitata aromatizzata con semi di finocchietto selvatico, a forma di tarallo e di origine longobarda. Un prodotto raffinato, che il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali ha riconosciuto tra le migliori peculiarità agroalimentari della Campania, in base al decreto del 5 giugno 2014.
Per tutti i giorni della festa sarà presente anche un mercato del Gusto, curato da Coldiretti Caserta.

PROGRAMMA
Sabato 29 settembre: 9.30 – A Piedi per San Michele con in braccio il Biscotto. Processione verso la grotta percorrendo a piedi l’antica mulattiera da via Agricola fino alla Grotta di S. Michele. Raduno e Partenza dall’Info-point in via Roma. Processione verso la grotta percorrendo a piedi l’antica mulattiera della grotta di San Michele, con percorso guidato per i visitatori  a cura del Forum dei Giovani .
In loco laboratorio del Biscotto di San Michele. 10.30: Celebrazione della Santa Messa nella Chiesetta di S.Michele a cura del parroco don Mario Rega; ore 15.00: Allestimento di stand di prodotti tipici su via Roma, via Corvini e presso la villa. Ore 16.30: Raduno presso l’Info Point in via Roma e Partenza dei tour guidati per le bellezze di S.Angelo d’Alife: palazzi storici, Cappelle e Chiesa di Santa Maria della Valle, Cappella di Sant’Antonio Abate, oggi meraviglia italiana del Fai. Musica sacra all’interno e nelle pertinenze delle chiese a cura della Pro-Loco Santangiolese, per tutto il pomeriggio.
Ore 19.00: In Piazza XX Settembre, degustazioni e laboratori sulla cultura e i prodotti della pastorizia e della zootecnia in abbinamento con i vini tipici del territorio matesino, con la partecipazione dell’enologo Roberto Bruchi.
Ore 21.00: In Piazza XX Settembre, Concerto di TULLIO DE PISCOPO.

 

 

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.