Home Eventi Alife 1943. I 75 anni dal bombardamento in un nuovo libro

Alife 1943. I 75 anni dal bombardamento in un nuovo libro

Sabato 13 ottobre alle ore 17, presso la Biblioteca comunale di Alife, la presentazione del libro di Giuseppe Russo "La guerra dimenticata-Una storia diversa".

1545
5

Il 13 ottobre 1943, 75 anni fa, Alife veniva in buona parte distrutta dai bombardamenti americani.
“Alife eliminated” si poteva leggere distintamente nei documenti ufficiali del tempo, missione compiuta: morti e distruzione.
Una storia che potrebbe non colpire, considerando il disastroso contesto bellico di quegli anni.
Tuttavia, il tragico evento che caratterizza la storia di Alife non è comune: infatti, la città fu vittima di un terribile errore.
A dreadful mistake, un terribile errore, questa sarebbe stata l’affermazione di Pat N. Walker, sergente capo (M/Sgt.) dell’aviazione americana (USAAF), quando poco dopo l’avvenuta Liberazione di Roma nel 1944, si recò ad Alife alla ricerca di un “cimitero tedesco”, ma i cittadini risposero che in città non c’era mai stato un luogo di sepoltura di soldati tedeschi.
Alife fu scambiata per un luogo di riferimento tedesco, per questo bombardata senza pietà.
La storia della tragedia per la comunità della cittadina è stata dettagliatamente raccontata nel libro di Giuseppe Angelone, H-2703. Alife, una città dimezzata, Edizioni ASMV 2010.
Quest’anno, ricorrendo i 75 anni da quei fatti, si terrà un diverso dibattito sull’accaduto, e per l’occasione sarà presentato il libro di Giuseppe Russo “La guerra dimenticata – Una storia diversa”. L’appuntamento è il 13 ottobre, alle 17.00, nei locali della Biblioteca comunale.
Un evento che si colloca, così, tra le altre celebrazioni che ricordano la storia delle comunità meridionali in una fase di violenza che non va dimenticata, infatti, anche la vicina città di Caiazzo (leggi l’articolo) in quella giornata ricorda il terribile eccidio di Monte Carmignano e per l’occasione presenterà un altro libro su quei fatti, Tra memoria e oblìo, l’eccidio di Caiazzo, opera di Nicola Sorbo.

5 COMMENTI

  1. La mia mamma Lidia Coluni mi raccontò la storia del bombardamento e come la sua casa fu distrutta. Quanta tristezza e quanta paura…

  2. Mio padre si salvò per miracolo, perché fu mandato in campagna da sua madre, mia nonna che purtroppo non ho mai conosciuto, così come mio nonno, morti tutti e due sotto le bombe
    Una storia terribile che mio padre ha sempre fatto fatica a dire. La cosa che più lo rammaricava era il fatto di non sapere dove fossero finiti i corpi dei suoi genitori. Io abito in provincia di Ravenna e mi piacerebbe poter comprare il libro. Se per cortesia posso sapere come fare per averlo. Grazie infinite

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here