Home Eventi Matese. Due giorni “sulle orme del lupo” con l’Associazione Ardea

Matese. Due giorni “sulle orme del lupo” con l’Associazione Ardea

Sabato 26 e domenica 27 gennaio ritorna l'appuntamento alla scoperta del lupo appenninico, grazie all'evento organizzato dall'Associazione Ardea e patrocinato dal Parco del Matese con la collaborazione dello Sci Club Fondo Matese

382
0

lupo

Lavinia Onofrio – Ritorna un appuntamento ormai consueto dell’inverno matesino, organizzato dall’Associazione Ardea: Sulle Orme del Lupo. La quarta edizione di incontri e seminari informativi e formativi dedicati all’animale che popola il Matese si terrà sabato 26 e domenica 27 gennaio.

L’evento gode del Patrocinio del Parco Regionale del Matese ed è organizzato con la collaborazione dello Sci Club Fondo Matese. Diversi sono i momenti di approfondimento relativi agli animali selvatici, la storia, la biologia e la distribuzione delle specie presenti, con particolare riguardo al lupo. All’evento potranno partecipare minimo 15 persone, che manderanno la propria adesione entro il 21 gennaio.
In programma un’escursione con le ciaspole e la possibilità di scrutare da vicino la fauna selvatica e i loro comportamenti mediante le fototrappole.

Programma dettagliato 
26 gennaio – dalle 18.00 alle 20.00 e dalle 21.30 alle 23.00
Seminari e interventi formativi
– La tecnica del fototrappolaggio come monitoraggio della fauna selvatica: l’esperienza del Parco Regionale del Matese;
– Tracce e segni della fauna selvatica: la tecnica dello snowtracking;
– La biodiversità da salvare e preservare: l’esperienza dell’ENPA Campania nell’azione di antibracconaggio;
– Messa in opera e controllo di fototrappole;
– Escursione in notturna: le voci della notte;

27 gennaio – dalle 9.30 alle 14.00
– Escursione naturalistica – Biowatching&SnowTracking nel Parco Regionale del Matese con utilizzo di ciaspole, attività di biowatching immersi nei suggestivi paesaggi del Parco Regionale del Matese, avvolti dal candore delle freddi nevi, percorrendo faggete, pianori e valichi andremo alla ricerca delle “piste” degli animali selvatici che sfidano le basse temperature come il predatore più intrigante ed elusivo dell’Appennino: il Lupo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here