Home Attualità Alife. “Io, deportato numero 21904”, scene di lager al Criptoportico

Alife. “Io, deportato numero 21904”, scene di lager al Criptoportico

In occasione della Giornata della Memoria, l'associazione Uniti per Alife organizza un percorso multimediale relativo alle condizioni di vita all'interno dei campi di concentramento, sabato e domenica prossimi (26 e 27 gennaio)

609
0

In occasione della Giornata della Memoria, istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite per ricordare la liberazione dei campi di concentramento e la fine dell’Olocausto, proliferano le manifestazioni commemorative su tutto il territorio nazionale.
L’associazione Uniti per Alife, col Patrocinio morale del Comune alifano, organizza, per sabato 26 e domenica 27 gennaio, un percorso multimediale che avrà come cornice il Criptoportico romano.

L’itinerario ha come titolo Io, deportato numero 21904, e evocherà scene di vita disumana cui venivano costretti i prigionieri nei campi di concentramento nazisti, attraverso immagini in video e reali. È prevista la partecipazione al percorso delle scuole del territorio, le quali accederanno sabato dalle 9.30 alle 13.30. Il pubblico invece potrà assistere alla rappresentazione, sempre entrando in gruppi accompagnati da un deportato, sabato e domenica pomeriggio dalle 15.00 alle 18.00.

Il fascino del Criptoportico, allestito per l’occasione come scenario di una parentesi storica dell’umanità su cui sono stati scritti fiumi di parole e per cui non esistono attributi capaci di esprimerne il male sprigionato, renderà ancora più suggestione alla testimonianza storica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here