Home Chiesa e Diocesi Alvignano. Verso la Pasqua, preghiera senza “confini”

Alvignano. Verso la Pasqua, preghiera senza “confini”

1181
0

Ad Alvignano la quaresima è iniziata con un’attenzione particolare ai più piccoli avviando un percorso educativo che li porterà a vivere la Pasqua, attraverso segni particoli, con una maggiore vicinanza ai fatti, e superando il mistero, alla bellezza di questa festa che racchiude il messaggio delle continuità, della speranza, della festa di ogni credente.

In occasione del mercoledì delle Ceneri, il parroco don Alessandro occhibove, insieme alle catechiste e al diacono Raffaele Fazzone ha curato nel pomeriggio una liturgia riservata ai bambini che inevitabilmente hanno trascinato con loro anche i genitori: Santuario dell’Addolorata pieno di famiglie ma soprattutto di entusiasmo per un’iniziativa che ha privilegiato – fuori dai soliti schemi – i ragazzi di tutto il paese, invitandoli a condividere, oltre i confini delle parrocchie di appartenenza, la preghiera e la riflessione sulla Quaresima.

E senza confini sarà anche il Venerdì santo per i bambini, ai quali verrà riservato un momento di spiritualità, sempre al Santuario, al mattino del venerdì santo presso l’altare della reposizione (stessa esperienza per i giovani, convocati nel pomeriggio).

Educare alla preghiera, oltre che alla socialità e alle relazioni; vivere il tempo del silenzio e dell’incontro con la Parola di Dio: è questo il passo chiesto ai più giovani della Comunità in cammino verso Pasqua invitandoli a cercare in essa più che l’evento, l’incontro con Geù, vivo, che chiede ai suoi di essere missionari nel mondo di pace, di rapporti sereni, di cordialità, di carità…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.