Home Chiesa e Diocesi Azione Cattolica, “grande famiglia” nel pellegrinaggio interdiocesano a Roccamonfina

Azione Cattolica, “grande famiglia” nel pellegrinaggio interdiocesano a Roccamonfina

Come in tutta Italia, gli adulti di AC protagonisti di un pellegrinaggio mariano che culminerà nell'incontro con Papa Francesco a Roma a fine maggio

357
0

Cinzia Brandi* – Essere adulti di AC in questo tempo significa testimoniare con sempre maggiore coinvolgimento la propria scelta di vita, nelle piccole e grandi cose, nella Parrocchia e nella Diocesi. Sapere e riconoscere che non possiamo fare un cammino di fede da soli (!) ma che è indispensabile la condivisione, l’accoglienza, l’apertura, l’abbandonare la propria poltrona comoda (come più volte Papa Francesco ci ha ricordato) per metterci in cammino.
Un cammino che porta a riscoprire la nostra Fede.
Un cammino che ci conduce verso orizzonti nuovi, che ci si aprono solo affidandoci al Padre.
Un cammino che alcune volte deve essere sia spirituale e che fisico.
Un cammino che ci fa diventare sempre più laici “contemplattivi” (un termine caro a don Tonino Bello).
Un cammino che “ci rende felici, perchè attraverso quel cammino riusciamo a rendere felici gli altri”, ci ha insegnato il nostro vescovo Valentino.

Ed è proprio con tutto questo entusiasmo, questa carica spirituale ed emotiva, questo desiderio che domenica 31 abbiamo realizzato il progetto (forse unico) in Azione Cattolica di unire le cinque diocesi casertane (Alife-Caiazzo, Caserta, Capua, Sessa Aurunca e Teano-Calvi) per un pellegrinaggio al Santuario della Madonna dei Lattani di Roccamonfina, in un cammino alla sequela di Maria Immacolata.

È partito da dicembre è partito il Cammino di Maria, in tutta Italia e poi in ogni Regione secondo programma specifici, a cura del settore adulti di AC: in giro, in tutte le Diocesi è giunta una rappresentazione in ceramica dell’Immacolata cara alla tradizione di Azione Cattolica come il modello custodito nella Chiesa della Domus Mariae a Roma.
Il cammino si concluderà a fine maggio in occasione dell’incontro con Papa Francesco a Roma, cui prenderà parte anche una rappresentanza della Diocesi di Alife-Caiazzo.

Per realizzare il nostro Pellegrinaggio dal titolo “Maria unisce i cuori di tutti” ci siamo ritrovati a Gallo, una frazione di Roccamonfina e da lì, al seguito dell’Icona di Maria che la nostra Diocesi ha avuto il prezioso dono di ospitare e accompagnare, siamo giunti in preghiera al Santuario dei Lattani accompagnati dal vescovo di Teano-Calvi Mons. Giacomo Cirulli.

Durante il cammino la preghiera dei Misteri della Gloria. In essa anche il contributo dell’assistente spirituale diocesano don Pasquale Rubino attraverso il sussidio per la preghiera: “Maria Regina della Pace, possa guidarci ed essere per noi l’esempio di come vincere il male con il bene, aiutarci ad essere uomini e donne di pace nella vita di tutti i giorni, svegliare le nostre coscienze, facendoci alzare lo sguardo dalla cerchia delle nostre famiglie e dei nostri amici, per essere di Cristo in tutte le situazioni che viviamo”.

Durante la celebrazione le parole del Vescovo Cirulli: incoraggiamento all’AC e riconoscenza per la grande famiglia da cui è nata la sua stessa vocazione sacerdotale, allorquando rivestiva la carica di vicepresidente per i giovani nella sua Diocesi di origine (Cerignola).

*Presidente diocesano di Azione Cattolica

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here