Home Chiesa e Diocesi Giovani coppie verso il matrimonio con la preghiera

Giovani coppie verso il matrimonio con la preghiera

Si tratta del percorso di Catecumenato crismale e preparazione al matrimonio relativa alla forania di Ailano. Nell'ambito del Corso si è tenuto il Ritiro spirituale presso il Santuario Maria SS.ma Addolorata di Castelpetroso

1465
0

Serena Bellini – Presso la parrocchia San Nicola di Bari di Pratella prosegue il percorso di Catecumenato crismale e di preparazione al matrimonio, relativo alla forania di Ailano, rappresentata dal vicario foraneo don Gregorio Urrego. Un’esperienza arricchente, che coinvolge i partecipanti in momenti di formazione e preghiera, grazie alla guida di don Arnaldo Ricciuto, parroco di San Pancrazio e Santa Maria delle Grazie in Prata Sannita, scelto come tutor del Corso.

Coloro che si accingono a ricevere il sacramento della Cresima e le coppie intenzionate a sposarsi, stanno vivendo un itinerario significativo sotto il profilo culturale oltreché spirituale, che è stato impreziosito anche dalla presenza del vescovo, mons. Valentino Di Cerbo, in qualità di formatore. Il Vescovo, con grande umiltà e saggezza, ha avvicinato i discenti ai Sacramenti, illustrando loro il valore che essi rivestono nella vita di ognuno e la necessità di riceverli con animo puro e consapevole.

Una tappa fondamentale del Corso è stato il Ritiro Spirituale, dedicato alle coppie, che si è tenuto domenica 7 aprile, presso il Santuario Maria Santissima Addolorata di Castelpetroso, che ha rappresentato un’occasione anche per saggiare la bellezza dello stare insieme, attraverso il confronto e lo scambio di idee. La conflittualità e l’importanza del dialogo nella dimensione matrimoniale è il tema che don Armando Visone, parroco della parrocchia Santa Croce in Raviscanina, ha presentato ai formandi, ponendo l’accento sul dialogo e sulla sua capacità di trainare il legame sponsale, arginando così il rischio di conflitti. Il Ritiro si è concluso con la preghiera condivisa attraverso la Via Matris e la celebrazione della Santa Messa.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here