11. L’inedito Monte Monaco
Tra strapiombi e boschi

di Salvatore Signore

Un diverso approdo alla cima del Monte Monaco di Gioia caratterizza l’ascesa di oggi: sulle tracce di un sentiero spesso poco visibile e partendo dalla Valle Santa in San Lorenzello (BN) s’impenna la salita che porterà ad un dislivello di circa 1050 mt per coprire, in sola andata, un cammino di 7.5 km.
Il primo è fondamentale avvertimento riguarda la considerevole probabilità di imboccare il sentiero che conduce al Campo del Monaco, la nomenclatura assonante ed una non perfetta conoscenza del luogo potrebbero, infatti, giocare un brutto scherzo indirizzando il camminatore altrove.

La giusta direzione porterà a seguire un percorso fatto prevalentemente in cresta con tratti altamente esposti su inquietanti strapiombi ed altri fatti di attraversamenti boschivi molto più rassicuranti. I passaggi pericolosi non mancano, dunque, premettendo questi elementi è bene fare preliminarmente i conti con la  capacità di affrontare rilevanti altezze e, a prescindere da tutto, reprimere in maniera decisa la curiosità di sporgersi.

Saliscendi tipici delle creste, buona capacità di orientamento, studio puntuale del percorso e fiato sono gli elementi su cui fondare la fattibilità della camminata, ciò detto…

Zaino, scorta d’acqua e scarpe tecniche ben allacciate sempre!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here