Home Scuola Liceo Classico G. Galilei. Gli studenti “adottano un filosofo”

Liceo Classico G. Galilei. Gli studenti “adottano un filosofo”

Gli studenti della classe quinta ad indirizzo classico hanno partecipato con successo al progetto "Adotta un filosofo", promosso dalla Regione Campania e dalla Fondazione Campania dei Festival

7130
0

Gli alunni della classe quinta ad indirizzo Classico del Liceo G. Galilei di Piedimonte Matese, guidato dalla Dirigente scolastica Bernarda De Girolamo, hanno partecipato con successo al progetto “Adotta un filosofo”, promosso dalla Fondazione Campania dei Festival e dalla Regione Campania. Il Liceo piedimontese rientra tra gli 80 Istituti scolastici superiori campani che, a cominciare da febbraio scorso, si sono immersi in quest’avventura originale e stimolante. Gli studenti sono gli autori di un video che, partendo da una citazione del famoso libro di Ray Bradbury, Farenheit 451, sviluppa il tema delle radici spirituali e culturali del nostro continente, espresse in quella forma assolutamente originale che è il romanzo europeo moderno,  e della necessità di conservarle e vivificarle soprattutto in questo momento di forte discussione pubblica che ci accompagna alle elezioni del Parlamento di Strasburgo.

Per gli alunni delle Scuole interessate un’occasione di alto confronto intellettuale, in compagnia di alcuni tra i più noti filosofi del panorama culturale non solo italiano, tenendo lezioni sul tema dell’Europa intesa come “eredità spirituale” e “costruzione politica”. Nomi importanti, quelli che hanno accettato l’invito della fondazione ad incontrare i giovani: da Aldo Masullo a Fulvio Tessitore, da Biagio De Giovanni a Eugenio Mazzarella, da Sebastiano Maffettone a Massimo Adinolfi (curatore del progetto) e tanti altri docenti delle Università campane e non solo.

Al termine degli incontri, i ragazzi dei vari istituti hanno rielaborato gli stimoli ricevuti, approfondendoli e inserendo i contenuti ricavati in uno scritto, una creazione artistica o un video da presentare al Concorso. La cerimonia di presentazione è avvenuta presso il Teatro Sannazzaro di Napoli, dove i migliori lavori sono stati premiati da Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, e da Ruggiero Cappuccio, direttore artistico. Ai vincitori è stato assegnato in premio un viaggio a Bruxelles, nel cuore dell’Europa, dove potranno consocere da vicino la realtà delle Istituzioni europee, e, inoltre, abbonamenti per visitare musei napoletani e per la partecipazione agli spettacoli in scena al Napoli Teatro Festival 2019, che si svolgerà tra giugno e luglio prossimo. All’iniziativa è stato dedicato un servizio al TG1 di ieri mattina (21 maggio).

Esprime soddisfazione il prof. Costantino Leuci, docente di Storia e Filosofia presso il Liceo Galilei, che ha seguito i ragazzi nel progetto e che li accompagnerà a Bruxelles: “Sono molto contento che sia stato premiato il lavoro dei ragazzi, i quali hanno colto l’occasione del progetto anche per approfondire le tematiche dell’Europa unita, la sua storia e le sue istituzioni. Ringrazio particolarmente la Fondazione che ha promosso il progetto, ponendo l’attenzione su un tema di grande importanza per la vita dei giovani e lo ha fatto a partire dalla Filosofia, una disciplina troppo spesso considerata quasi inutile orpello culturale e che invece, mai come in questi nostri tempi, si rivela necessaria per educare al pensiero critico e per contrastare una dilagante superficialità di pensiero e di linguaggio, in ogni campo della nostra vita pubblica”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here