19. Monte Gallinola.
Approccio dal versante Nord

di Salvatore Signore

Una sbiadita lingua d’asfalto si snoda dalla Sella del Perrone in direzione Campitello Matese percorribile solo d’estate con traffico sempre scarso è spesso affollata prevalentemente dalle mandrie libere, che ormai ne hanno acquisito il possesso o da qualche raro animale selvatico che guizzante l’attraversa. A poche curve dalla rinomata meta turistica esiste la sorgente Capo d’acqua, strategico e valido punto di partenza per una delle possibili salite verso la cima numero uno della Campania.

La distanza complessiva, sola ascesa, non supera i 3 km e si consiglia di attenersi alla segnaletica evitando pericolosi affacci dalla cresta, seppur panoramica. Appare doveroso il passaggio attraverso i 1.923 metri di Punta Giulia dove, tra l’altro, fino a poco tempo fa insisteva una installazione raffigurante la Rosa dei Venti con annessa incisione delle rispettive località corrispondenti. Il punto più alto, 1.926 metri, è presto raggiunto.
Salita facile per una seduta in prima fila, monte Miletto è proprio lì!

Zaino, scorta d’acqua e scarpe tecniche ben allacciate SEMPRE!

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here