Home Attualità Papa Francesco, una messa per i migranti ricordando la visita a Lampedusa...

Papa Francesco, una messa per i migranti ricordando la visita a Lampedusa del 2013

Era l'8 luglio 2013 quando Papa Francesco si recò a Lampedusa per pregare e chiedere perdono delle tanti morti in mare. Lunedì prossimo, in ricordo di quell'evento celebrerà una messa nella Basilica di San Pietro

276
0

Migranti, navi, diritti, violazione…le parole che hanno affollato la cronaca degli ultimi giorni, soprattutto intorno al caso Sea Watch, la nave che ha fatto rotta verso Lampedusa con l’intento di salvare un gruppo di naufraghi e che si è vista sbarrare l’ingresso al porto della piccola isola a sud d’Italia. La storia è nota a tutti, la polemica intorno al suo capitano Carola Rackete anche. L’inevitabile bagarre politica (inasprita dal fatto che alcuni parlamentari di centro-sinistra siano saliti a bordo del mezzo prima del suo attracco a Lampedusa); le accuse interne al Governo; la voce grossa degli isolani e la solidarietà di tanti altri lampedusani; il perbenismo e la solidarietà a confronto; leggi di Stato e leggi del Mare. Avanti così da troppo tempo con un tasso d’odio e insofferenza cresciuto a dismisura.
Oggi un segno, (ci piace leggerlo così, ma in realtà è una coincidenza) che si àncora (è il caso di dirlo) ad un precedente che la Storia (e la Politica europea) non possono ignorare: l’aniversario della visita di Papa Francesco a Lampedusa celebrato con una messa nella Basilica di San Pietro, lunedì 8 luglio.

Le fonti vaticane, da poche ore, hanno diffuso una nota in cui si comunica della Celebrazione in cui per motivi di rispetto dei partecipanti, non sarà ammessa la stampa.

“In occasione del VI anniversario della visita a Lampedusa, lunedì 8 luglio, il Santo Padre Francesco celebrerà una Messa per i Migranti, alle ore 11, nella Basilica di San Pietro”. Lo ha dichiarato ai giornalisti il direttore “ad interim” della Sala Stampa della Santa Sede, Alessandro Gisotti, precisando che “parteciperanno alla celebrazione circa 250 persone tra migranti, rifugiati e quanti si sono impegnati per salvare la loro vita”. 

Alla Messa, presieduta dal Papa all’Altare della Cattedra – ha reso noto inoltre Gisotti – “prenderanno parte solo le persone invitate dalla Sezione Migranti e Rifugiati del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, a cui il Santo Padre ha affidato la cura dell’evento”.
La Messa sarà trasmessa in diretta da Vatican Media, ma non è prevista la presenza della stampa in Basilica. “Il Santo Padre desidera che il momento sia il più possibile raccolto, nel ricordo di quanti hanno perso la vita per sfuggire alla guerra e alla miseria e per incoraggiare coloro che, ogni giorno, si prodigano per sostenere, accompagnare e accogliere i migranti e i rifugiati”, ha spiegato il portavoce vaticano.

Fonte Agensir

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here