Home Scuola Piedimonte Matese. Liceo senza aule, la lettera dei genitori e l’appello ad...

Piedimonte Matese. Liceo senza aule, la lettera dei genitori e l’appello ad Istituzioni e popolazione

La dirigente Bernarda De Girolamo attendo un confronto con le Istituzioni politiche per pianificare al meglio l'inizio del prossimo anno scolastico

866
0

“Come rappresentanti della componente genitori del Consiglio di Istituto del Liceo Statale “G. Galilei” di Piedimonte Matese e ancor di più come cittadini del territorio matesino, avendo appreso dell’emergenza legata alla inadeguatezza del numero di aule rispetto alla popolazione scolastica dell’ istituto – che permane ormai da tempo e assume carattere di urgenza in considerazione delle iscrizioni per il prossimo anno scolastico – e delle richieste inascoltate del Dirigente prof.ssa Bernarda De Girolamo alle autorità competenti (Prefettura, Ente Provincia di Caserta, USP Caserta, Comune di Piedimonte Matese) di intervenire sul problema in maniera risolutiva, riteniamo di dover sensibilizzare tutta la popolazione affinché ciascuno possa adoperarsi a sollecitare chi di dovere ad affrontare la questione in modo tempestivo e utile e consentire il regolare avvio del prossimo anno scolastico”.

La Dirigente, prof.ssa Bernarda De Girolamo

Si apre così la lunga lettera-appello (scarica il testo integrale) a firma dei rappresentati dei genitori che fanno parte del Consiglio d’Istituto del Liceo Statale Galilei di Piedimonte Matese indirizzata alle autorità politiche e alla popolazione del territorio, chiedendo sostegno e consensi.
Torna a presentarsi il problema degli spazi e della sicurezza per la popolazione scolastica  di un Istituto locale che negli ultimi 10 anni ha visto crescere esponenzialmente i suoi numeri interni.
Così, mentre è migliorata e aumentata l’offerta formativa, proporzionalmente si sono affacciate sulla scena numerose difficoltà legate alla fruizione di laboratori e aule riservate alle attività scientifiche e artistiche.
Parliamo di alunni, di docenti, di personale tecnico e amministrativo: una famiglia che supera le 1300 unità e che al momento rappresenta nel Matese la gran fetta di formazione scolastica che insieme agli altri Istituti tecnici e professionali locali garantisce l’unica proposta formativa e culturale ad un territorio di per sè decentrato rispetto alla Provincia di Caserta: “in un territorio particolarmente svantaggiato dalla collocazione geografica, dove gli altri centri di una certa rilevanza sono difficilmente raggiungibili – si legge nella nota diffusa dai genitori rappresentanti del Liceo – (…) dove i giovani fanno spesso la scelta di trasferirsi altrove per proseguire gli studi e cogliere maggiori opportunità di lavoro e formative, dove gli stimoli culturali sono spesso limitati alle iniziative delle associazioni private, il Liceo costituisce un istituto che si impegna costantemente a garantire le massime opportunità ai giovani…”.

Appello alle istituzioni politiche, ma anche alle autorità religiose locali per fare fronte comune rispetto al problema pensando perchè no ad un “tavolo di cunsultazione” (la Dirigente Bernarda  De Girolamo attende infatti l’incontro) in cui dal confronto a più voci possa venir fuori una soluzione a vantaggio dei “figli del Matese”, in attesa poi che qualche piccola e già individuata soluzione trovi consenso e forma concreta.
Al momento l’unico fronte possibile si aprirebbe sulle aule dell’Istituto Tecnico Commerciale che di fatto confina con il Liceo, ma in tal caso spetterebbe alla Provincia di Caserta, ente proprietario dello stabile, autorizzare e consentire la formalizzazione delle autorizzazioni.

Appello alla popolazionme perchè non venga meno l’attenzione e la tensione su un bene – quello rappresentato dalla Scuola – che è di tutti, che appartiene al presente, ma di fatto anche al futuro di questo angolo di provincia in cui crescono e si formano in gioventù, come dimostra l’esperienza di tutti i giorni, brillanti menti di professionisti che fuori da questa “casa” portano con onore il nome del Matese.

Nelle foto, gli scatti di iniziative, feste e partecipazioni dei liceali, sia sul territorio che fuori

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here