Home Territorio Passaggio di testimone al Rotary Club Alto Casertano, Attilio Costarella succede ad...

Passaggio di testimone al Rotary Club Alto Casertano, Attilio Costarella succede ad Alfonso Marra

Il cambio alla guida del Club locale è tra i due stimati medici. Tra le attività in programma un evento di sensibilizzazione sul tema dei vaccini e uno sulla violenza di genere. Appello alle donne e ai giovani del Rotary matesino: dare il massimo per rendere il Club ancora più operativo e "competitivo" sui valori della pace e della solidarietà

502
0

Si è tenuto lo scorso 5 luglio il passaggio di testimone dal Presidente uscente dell’anno rotariano 2019-2020 Alfonso Marra al neo presidente Attilio Costarella.

L’evento, ospitato dall’elegante location di Villa Turrita, a Dragoni, si è svolto alla presenza del Presidente del Rotary Club Terra di Lavoro, Vincenzo Cappello, dell’Assistente del Governatore Vincenzo Megna e del formatore distrettuale di area Antonio Zotti.

La cerimonia è iniziata con l’onore reso alle bandiere e il discorso al Presidente uscente, il passaggio del collare sancisce ufficialmente l’investitura di Costarella quale Presidente per l’anno rotariano 2019-2020.

Questi, prendendo spunto dal pensiero di Mark Maloney, Presidente del Rotary International 2019-2020, afferma “Con l’inizio del nuovo anno rotariano stiamo dando forma al futuro e, in questo futuro, ci deve essere sempre più spazio per la cultura, i giovani, le donne, il service”.

Proprio della cultura, intesa come gioia, condivisione, amore, il Club Alto Casertano intende servirsi per promuovere il territorio, compito fondamentale di ogni buon rotariano.

Di qui, la proposta di organizzare due grandi eventi per i mesi prossimi: il primo, sui vaccini e, in particolare sul vaccino antipolio, ricordando con infinita riconoscenza Albert Sabin, scopritore del vaccino che porta il suo nome, sul quale decise di non mettere il brevetto, a beneficio del Rotary International, che, così, ebbe la possibilità di diffonderlo in tutto il mondo per la prevenzione della paralisi infantile.  Il secondo appuntamento in programma è un gemellaggio con Saponara, oggi Grumento Nova, paese natale di Aurora Sanseverino, poetessa arcadica e nobile di Piedimonte Matese, moglie del feudatario Niccolò I Gaetani dell’Aquila di Aragona di Laurenzana.

Ai giovani presenti durante la serata, il Presidente Costarella, ha chiesto di veicolare i grandi temi rotariani del perseguimento della pace universale, del benessere e della concordia tra i popoli.

Alle donne, che sono state inserite in forza nel nuovo Consiglio direttivo, ha chiesto un maggiore coinvolgimento nella vita del Club ed un aiuto concreto nella organizzazione di un convegno sulla violenza di genere, che si vuole programmare entro la fine dell’anno. Le donne, infatti risultano poco presenti: solo otto rivestono la carica di presidente di club in Campania su un totale di 64.

Sono molti gli obiettivi per l’anno appena inaugurato, ma tanti sono i progetti pluriennali già intrapresi che verranno portati avanti, come i doni di defibrillatori a società sportive, per la prevenzione ed il trattamento delle aritmie cardiache minacciose, e l’impegno nel campo della donazione di organi, come gli screening medici gratuiti nel campo della cardiologia, angiologia e diagnostica per immagini, gli scambi di opinioni e le informazioni a beneficio degli studenti delle scuole locali, la raccolta fondi per la Rotary Foundation.

Concludiamo con le parole di Barry Rassin, Presidente del Rotary International 2018-19, nel suo ultimo messaggio “Nel ripensare a tutto quello che ho visto e a tutte le persone che ho incontrato da quando sono diventato Presidente del Rotary International lo scorso luglio, c’è una cosa di cui mi sento certo: la capacità del Rotary di trasformare per il meglio la vita delle persone è senza paragoni. Il nostro impatto va molto al di là di tutto ciò che avrei potuto immaginare quando sono diventato Rotariano”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here